Sembra passato un secolo da quel 19 giugno, giorno del trionfo di Virginia Raggi: la grillina era stata appena eletta a sindaco di Roma e il suo volto era raggiante nonostante la stanchezza dovuta a una campagna elettorale estenuante per poter salire in Campidoglio. La giovane sindaca, infatti, mostrava un volto pulito e un sorriso sbarazzino. Appena 6 mesi fa, la Raggi probabilmente era ancora poco consapevole delle grane che le sarebbero piovute addosso.

Roma
07:30 del 22/12/2016
Scritto da Luca

Sembra passato un secolo da quel 19 giugno, giorno del trionfo di Virginia Raggi: la grillina era stata appena eletta a sindaco di Roma e il suo volto era raggiante nonostante la stanchezza dovuta a una campagna elettorale estenuante per poter salire in Campidoglio. La giovane sindaca, infatti, mostrava un volto pulito e un sorriso sbarazzino. Appena 6 mesi fa, la Raggi probabilmente era ancora poco consapevole delle grane che le sarebbero piovute addosso.

A guardarla oggi, nelle recenti immagini, non sembra la stessa persona che in camicetta bianca si presentava e salutava i suoi nuovi concittadini, ringraziando i suoi elettori. Non sembra la stessa di quando in tailleur nero e fascia da sindaco presenziava agli eventi e tagliava nastri. Non sembra la stessa di quando sfilava sul red carpet della Festa del Cinema di Roma. Oggi il suo volto appare smagrito, la fronte corrucciata, l'espressione cupa.

"Virginia Raggi ha toccato interessi importanti e i poteri forti si sono scagliati contro di lei"

Il filosofo Diego Fusaro non ama parlare di complotto, ma ad Intelligonews spiega come l'attenzione mediatica sulla Raggi e sulle vicende del Campidoglio generi "legittimi sospetti".

Fusaro, la crisi al Campidoglio è frutto di inesperienza amministrativa, incapacità a governare o c'è altro?

"Gramsci diceva che quando ci si prepara ad abbattere un governo democraticamente eletto, bisogna preparare adeguatamente l’opinione pubblica ad accettarlo. E’ quello che stanno facendo con i 5Stelle. Vogliono abbattere la giunta Raggi che ha assunto misure impopolari per i poteri forti, vedi l'opposizione alle olimpiadi. Da qui è partito  il linciaggio mediatico contro di loro". 

Quindi esiste un complotto contro i 5Stelle?

"Non mi piace il termine complotto, ma lo spazio mediatico che viene riservato a questa vicenda, a mio modo di vedere eccessivo, la dice lunga. Il sistema mediatico non è mai neutro". 

Quali interessi la Raggi avrebbe dunque toccato?

"La vicenda delle olimpiadi innanzitutto, i 5Stelle sono gli unici ad essersi opposti con chiarezza e hanno fatto bene. Ma sappiamo tutti quanti interessi ruotino intorno a questo argomento. Poi non dimentichiamo gli attacchi al capitale finanziario, la battaglia per l'uscita dall'euro, tutte battaglie che il Movimento 5Stelle ha portato avanti in questi anni e che ai poteri forti danno fastidio. Sono diventati l’unico vero partito di opposizione al sistema. E' chiaro che per abbatterli si ricorre a qualsiasi mezzo, anche il più bieco".

Ma secondo lei la Raggi ha commesso degli errori?


"Errori ne commettono tutti, ma la Raggi deve ancora iniziare a governare e già la stanno massacrando. Questo è inaccettabile".

Secondo lei cosa dovrebbe fare per ripartire?

"Si faccia carico del programma che un tempo era delle sinistre quando erano degne di questo nome. Un programma che metta al centro temi come il lavoro, l'equità sociale, l'attenzione alle classi più povere e disagiate". 

Ma pensa che sia possibile questo nel momento in cui la stessa Raggi è accusata di essere manovrata da ambienti della destra romana?

"Io non so se la Raggi è realmente mossa da ambienti di destra, così come ritengo che i partiti che oggi si professano di sinistra siano lontani anni luce dai temi sociali. Per me essere di sinistra significa portare avanti una politica basata essenzialmente su diritti sociali e lavoro. La grandezza dei 5 stelle la vedo nell'aver superato la dicotomia destra contro sinistra in favore della dicotomia democrazia contro mercato. E loro hanno dimostrato di essere dalla parte della democrazia. Questo è un dato di fatto che sta scatenando il clima di ostilità e di odio contro di loro".


Articolo letto: 1086 volte
Categorie: , Politica


Domanda Rank Italia
Cosa ne pensi di Virginia Raggi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Giovanni

22/12/2016 10:27:46
Invece gente come POLETTI è bella tonda e pasciuta. Renzi, la Boschi... tutte persone che hanno preso chili anziché perderli. CHISSA' come mai.
9

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook