Una mano bionica controllata dal pensiero. Una tecnica straordinaria

Milano
12:40 del 19/03/2015
Scritto da Gerardo

Una tecnica operatoria tutta nuova, battezzata ricostruzione bionica, ha permesso a tre pazienti reduci da gravi incidenti e con una mano paralizzata di recuperare, grazie a una protesi robotica, una grandissima libertà di movimento.

La protesi, impiantata sull’avambraccio, si muove sotto il controllo del pensiero grazie a un set di piccoli sensori capaci di captare anche i più remoti residui di attività nervosa.

Gli interventi, molto articolati e per ora unici al Mondo, hanno necessitato di una lunga e accurata preparazione mentale dei pazienti, che per mesi hanno dovuto compiere esercizi per imparare a riconoscere e gestire i segnali nervosi residui. Solo in seguito, e dopo l’amputazione dell’estremità paralizzata, è avvenuto l’impianto della protesi, seguito da una notevole fase post-operatoria dove, grazie alle abilità acquisite durante il training iniziale, i pazienti hanno imparato a muovere la nuova mano.


La ricerca, sviluppata all’interno di una collaborazione tra l’Università di Vienna e quella di Göttingen, in GerMania, è stata appena pubblicata in forma integrale sulla rivista medica Lancet.


Articolo letto: 903 volte
Categorie: Curiosità, Medicina, Scienze, Tecnologia


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Ricerche correlate

Mano bionica - Scienza - Salute - Benessere - Tecnologia -

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook