Uccise due bambini: torna libero il mostro di Foligno | L’analisi di Italiano Sveglia

Trapani
11:09 del 01/02/2015
Scritto da Gerardo

Come può un uomo che ha tolto la vita a due bambini tornare libero per dei benefici? La giustizia italiana, in realtà, rispecchia la mentalità del paese e la crisi culturale che sta attraversando l’Europa in generale. Ecco la clamorosa notizia da Foligno

Ha ucciso due bambini. Il suo nome , Luigi Chiatti, è diventato l'incubo di tutti i genitori. Il mostro di Foligno sarà libero tra pochi mesi. Dopo 21 anni dall'uccisione di, Simone Allegretti di 5 anni e Lorenzo Paolucci di 12 anni, il 3 settembre Luigi Chiatti, a 46 anni, uscirà dal carcere. Il serial killer che rapiva e seviziava i ragazzini della cittadina umbra, nel 1994 era stato condannato a due ergastoli in primo grado, ma in appello aveva ottenuto uno sconto di pena a 30 anni di reclusione per seminfermità mentale.

I benefici - Ma ha accumulato una serie di benefici che lo hanno portato alla scarcerazione: nel 2006 il beneficio dell'indulto (tre anni) e ora gli altri i sconti della legge Gozzini (sei anni), che lo faranno uscire a settembre. Il giudice del tribunale di Sorveglianza di Firenze, Antonietta Fiorillo, dovrà emettere un parere sulla pericolosità sociale di Luigi Chiatti, ma anche dovesse ritenerlo una minaccia non potrebbe disporre il ricovero in ospedale psichiatrico giudiziario, perché queste strutture ad aprile saranno definitivamente abolite.


Articolo letto: 707 volte
Categorie: Cronaca


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Ricerche correlate

Cronaca - Cronaca Foligno -

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook