La dieta dimagrante è strettamente legata alle calorie e queste ultime invece sono collegate alle cattivi abitudini a tavola e nella vita di tutti i giorni.

Trento
12:00 del 13/11/2017
Scritto da Gregorio

La dieta dimagrante è strettamente legata alle calorie e queste ultime invece sono collegate alle cattivi abitudini a tavola e nella vita di tutti i giorni. Rimanere in forma o perdere peso non è sempre semplice e per quanto riguarda le calorie è essenziale che quelle assunte siano inferiori a quelle consumate o al massimo allo stesso livello onde evitare l’accumulo di tessuto adiposo, il cosiddetto grasso. Dunque, oltre che badare alla corretta alimentazione, all’attività fisica e a riattivare il metabolismo, è importante contrastare il più possibile alcune cattive abitudini. Vediamole.

Quelle cattive abitudini che aiutano a togliere di mezzo le calorie

Innanzitutto è fondamentale evitare di mangiare mentre si guarda la Tv. Mangiare o cenare seduti sul divano mentre si sta guardando il televisore fa accumulare grasso poiché la tv distrae e si tende a mangiare più del dovuto. Tenetelo spento e taglierete almeno 300 calorie giornaliere.

Un altro modo è quello di evitare il più possibile la cosiddetta colazione al bar, gustosa ma ipercalorica. Mangiando cornetto e cappuccino infatti si assumono fino a 600 calorie. Meglio allora preferire quella casalinga.

Allo stesso modo si possono utilizzare piatti piccoli che vuol dire anche una minor porzione e di conseguenza meno calorie nel piatto. E’ importante anche il condimento, alle varie salse grasse è sempre meglio dare preferenza all’olio di oliva per condire insalate e piatti vari. Infine, occhio allo spuntino. E’ vero che durante la dieta è importante mangiare uno snack ma invece di quelli industriali, per tagliare le calorie, sarebbe meglio puntare su mele, carote, yogurt magri e frutta.

C’è anche la dieta antifame

Il capitolo calorie è strettamente legato a quello del classico buco nello stomaco che ci spinge a mangiare più del dovuto. La dieta antifame ha lo scopo di soddisfare il palato attraverso il consumo di cibi sani senza rinunciare ai quei fattori che tengono conto del numero di calorie e l’indice glicemico. Questa dieta, insomma, si basa sulle proteine magre e i carboidrati a basso indice glicemico a cui associare i cibi cosiddetti anti fame. Si prediligono alimenti come carne, pesce, frutta, verdura, latticini freschi e uova a cui anticipare due bicchieri d’acqua a digiuno prima dei pasti per aumentare il senso di sazietà. Inoltre bisognerebbe mangiare ogni 3 ore.

E la dieta ipocalorica per bruciare 1300 calorie

Un’altra dieta utile a perdere peso, si dice fino a 6 kg in un mese, è la dieta ipocaloricaabbinata ad attività fisica come yoga, pilates o crossfit. Questo regime dietetico prevede 4 porzioni di verdura al giorno a foglia come cetrioli, insalata, radicchio, scarola, spinaci etc, 2 porzioni di carboidrati come patate, pasta, riso, pane, quinoa, grano saraceno, quattro porzioni di proteine magre ossia pollo, tacchino, albumi, carni bianche, e tre porzioni di grassi buoni come noci, avocado e formaggi stagionati.

Da: QUI


Articolo letto: 31 volte
Categorie: , Salute


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook