L'analisi del Comitato di Sicurezza Finanziaria rileva che è alto il rischio di riciclaggio: ecco le province maggiormente a rischio

Carbonia Iglesias
13:17 del 05/12/2014
Scritto da Gerardo

Le mafie hanno imparato benissimo a riciclare il denaro sporco. Lo aveva capito a suo tempo anche il giudice Falcone che era stato molto abile nel comprendere che la criminalità organizzata aveva imparato a reinvestire in attività legali i proventi derivanti da attività illegali, andando a compromettere l'economia sana del paese.

Sappiamo bene che diventa molto difficile tracciare e seguire il denaro sporco che viene, poi, reinvestito in attività apparentemente pulite. E' chiaro che c'è bisogno di accurate indagini, di permessi speciali per accedere ai conti bancari e soprattutto di tanta pazienza perché il tempo necessario per trovare la destinazione finale del denaro potrebbe essere molto elevato.

Il rapporto del Comitato di Sicurezza Finanziaria rivela che in diverse province italiane il contante in giro è troppo e che, dunque è fondato il rischio di riciclaggio. Infatti, il denaro contante non è tracciabile e negli scambi garantisce l'anonimato. Non in tutte le province, però, il rischio è uniforme. Ad esempio, nella provincia di Carbonia-Iglesias il rapporto tra il denaro in giro ed il rischio di riciclaggio è basso.


Articolo letto: 763 volte
Categorie: Cronaca, Sociale


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook