Tragedia a Macerata: madre uccide il figlio di tredici anni con nove coltellate

Macerata
14:29 del 25/12/2014
Scritto da Gerardo

Non ci riusciamo a spiegare in alcun modo come sia possibile che un genitore possa arrivare a togliere la vita al proprio bambino. Eppure, succede e anche tante volte e purtroppo si fa poco o nulla per evitare queste tragedie. 

Se una persona ha dei problemi psichici difficilmente può prendersi cura al meglio di un bambino. Le istituzioni devono intervenire subito in casi del genere, non è giusto lasciare un bambino solo ed indifeso nelle Mani di persone che, pur essendo i genitori, non sono in grado di rispondere delle loro azioni e da un momento all'altro possono compiere gesti assurdi.

Assurda tragedia avvenuta a San Severino Marche, in provincia di Macerata. Una donna di 38 anni, dopo un litigio con il figlio tredicenne, lo ha rincorso e lo ha ucciso con nove coltellate. La donna aveva già da tempo dei problemi psicologici, sopraggiunti soprattutto dopo la separazione col marito. Il figlio era in affidamento congiunto ma, a quanto pare, stava per essere affidato al padre e potrebbe essere questo il movente che ha scatenato l'ira della donna.


Articolo letto: 577 volte
Categorie: Cronaca, Sociale


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook