Altre due scosse di terremoto nella zona est di Roma questo pomeriggio. La terra ha tremato alle 16.53 e alle 16.56: due scosse rispettivamente di magnitudo 2.2 (10 km di profondità) e 2.0 (8 km).

Roma
09:15 del 03/03/2016
Scritto da Samuele

Altre due scosse di terremoto nella zona est di Roma questo pomeriggio. La terra ha tremato alle 16.53 e alle 16.56: due scosse rispettivamente di magnitudo 2.2 (10 km di profondità) e 2.0 (8 km). Una scossa di terremoto di magnitudo 2.5 è stata registrata dall'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia nella stessa zona staMani alle 6.12. L'epicentro è tra i comuni di Fontenuova, Guidonia e Mentana ma il sisma è stato distintamente avvertito anche nei quartieri est della Capitale. Non si registrano danni a persone o cose. Sui social network numerosi segnalano di avere avvertito le scosse. Su Twitter scrive Fabio Santilli: «Si è sentita di nuovo una rapida scossa di #terremoto in zona #Roma est, #Guidonia». Layura76: «Due scosse di #terremoto zona #Settecamini. In ufficio si sono sentite benissimo». Giuse: «Anche dove sono io, zona La Rustica, non so dire con precisione ma sono state molto evidenti».


Una doppia scossa di terremoto a Roma più un piccolo sisma nella provincia: mercoledì è stata una giornata di paura nel Lazio, con scosse di magnitudo 2.5, 2.2 e 2.0 ed epicentri a una profondità di circa 10 chilometri. Nessun danno, ma molta paura. Non si tratta di eventi sismici forti, ma il timore, ora, è che lo sciame prosegue e, magari, con peggiore intensità. Il Lazio infatti è una regione a rischio sismico. In particolare alucune aree, come quelle in prossimità dell'arco appenninico.

Il segretario dell'Ordine dei Geologi del Lazio, Tiziano Guida, interpellato da Il Tempo spiega: "La piana di Guidonia amplifica le onde sismiche. I terreni nel sottosuolo, infatti, sono composti da depositi lacustri, più granulari. Gli effetti dei terremoti non dipendono solo dalla forza del sisma, ma anche dall'assetto geologico e geomorfologico dell'area, che può determinare i cosiddetti effetti di sito, ovvero il terreno può reagire in modo diverso alle scosse a seconda della sua composizione".

Altre zone ad alto rischio sismico, sono quelle più vicine all'Abruzzo. Dunque altri Comuni a "debole intensità sismica", nella provincia di Latina e nella zona costiera della provincia di Viterbo. Al contrario il rischio aumenta nella zona dei Colli Albani e nelle zone orientali delle province di Rieti e Frosinone.


Articolo letto: 1434 volte
Categorie: Ambiente, Cronaca


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Ricerche correlate

Roma - Lazio - Sisma - Terrore - Terremoto -

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook