Tumori infantili in Campania e nella Terra dei fuochi. Sono stati presentati i dati del Registro tumori infantili, che fanno riferimento al periodo 2008-2012, su 1,2 milioni di residenti di età inferiore ai 20 anni. Stando ai risultati dei medici, in Campania i bambini e gli adolescenti si ammalano di tumore con la stessa frequenza che nel resto dell'Italia.

Napoli
08:30 del 25/05/2017
Scritto da Carmine

Tumori infantili in Campania e nella Terra dei fuochi. Sono stati presentati i dati del Registro tumori infantili, che fanno riferimento al periodo 2008-2012, su 1,2 milioni di residenti di età inferiore ai 20 anni. Stando ai risultati dei medici, in Campania i bambini e gli adolescenti si ammalano di tumore con la stessa frequenza che nel resto dell'Italia.

Non vi sarebbero nemmeno differenze geografiche significative tra le varie province, compresa la Terra dei Fuochi. L'unica eccezione riguarda i tumori della tiroide che hanno mostrato un eccesso d'incidenza statisticamente significativo, ma generalizzato alla regione.

Nuove diagnosi di tumore maligno

Secondo lo studio, le nuove diagnosi di tumore maligno registrate nel periodo 2008/2012 nella popolazione residente in Campania di età inferiore ai 20 anni sono state 1.324:

786 nei bambini (0-14 anni) su circa 950.000 residenti

538 negli adolescenti (15-19 anni) su circa 350.000 residenti

Per quanto riguarda la prima fascia d'età (0-14 anni) l'incidenza per l’insieme di tutti i tumori maligni è stata pari a 163,9 casi per milione/anno, del 3% inferiore al dato nazionale. Per la fascia 15-19, il tasso d’incidenza è stato di 293 casi per milione/anno. In questo caso, l'incidenza oncologica è risultata del 6% più elevata rispetto al dato nazionale, ma secondo i medici “tale scostamento (6 casi in più all’anno), non è risultato statisticamente significativo”.


Nuove diagnosi di tumore maligno

Secondo lo studio, le nuove diagnosi di tumore maligno registrate nel periodo 2008/2012 nella popolazione residente in Campania di età inferiore ai 20 anni sono state 1.324:

786 nei bambini (0-14 anni) su circa 950.000 residenti

538 negli adolescenti (15-19 anni) su circa 350.000 residenti

Per quanto riguarda la prima fascia d'età (0-14 anni) l'incidenza per l’insieme di tutti i tumori maligni è stata pari a 163,9 casi per milione/anno, del 3% inferiore al dato nazionale. Per la fascia 15-19, il tasso d’incidenza è stato di 293 casi per milione/anno. In questo caso, l'incidenza oncologica è risultata del 6% più elevata rispetto al dato nazionale, ma secondo i medici “tale scostamento (6 casi in più all’anno), non è risultato statisticamente significativo”.

I numeri del Santobono Pausilipon, l’ospedale pediatrico napoletano, raccontano uno spaventoso aumento dal 2010 ad oggi dell’incidenza di tumori solidi e leucemie: in sei anni, dal primo gennaio 2010 e fino a cinque giorni fa, il tasso di ricoveri di bimbi nel primo anno di vita è cresciuto del cinquanta per cento per la provincia di Napoli e del sessantotto per cento per quella casertana. L’allarme (più) rosso è per i bambini da zero a quattordici anni. A esplodere poi, sempre fra i piccoli della Terra dei fuochi, sono i tumori solidi, il cui numero sta ormai raggiungendo quello delle leucemie: 2.573 ricoveri per i primi, 2.725 per le seconde. Non bastasse tutto questo, aumentano anche gli interventi chirurgici per le complicanze pediatriche nei bimbi leucemici. Numeri che per l’ospedale sono riservati. Il 13 aprile 2014 chiedemmo a Vincenzo Poggi, primario dell’Oncoematologia al Pausilipon, se fossero cresciute mortalità e incidenza fra i bambini casertani e napoletani e lui replicò «la risposta secca è “no”. Perché i dati dell’“Associazione italiana ematologia e oncologia pediatrica” non dimostrano nessun aumento e neppure una particolare concentrazione in zone definibili sospette».


Articolo letto: 487 volte
Categorie: , Ambiente, Cronaca, Denunce, Salute


Domanda Rank Italia
Cosa ne pensi della Terra dei Fuochi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Paolo

25/05/2017 12:46:04
E' da tanto tempo che si parla della terra dei fuochi dove sono stai buttati tantissimi rifiuti con materiali inquinante che a portato a tanti di noi malattie .politica e mafia responsabili dei fatti accaduti .
6

Antonello

25/05/2017 09:57:34
Da un lato donne,madri che protestano per la situazione intollerabile che si è creata,dall'altro l'immagine di una popolazione asservita e connivente al potere mafioso:dove sta la verità?
5

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook