Tentano di vendere un bimbo per 30 000 euro, vergognoso! Ecco l’episodio di cronaca di Messina

Lecce
09:00 del 27/02/2015
Scritto da Gerardo

I carabinieri hanno fermato otto persone che agivano tra la Sicilia, la Toscana e la RoMania, dove era stato comprato il minore. L'accusa è di associazione a delinquere finalizzata alla riduzione in schiavitù

Trentamila euro per un bambino di otto anni. Anziché seguire le normali procedure di adozione, una coppia di Messina aveva pagato in contanti questa somma ad alcuni pregiudicati della zona. I carabinieri della città dello stretto lo hanno scoperto nell’ambito dell’operazione che ha portato all’arresto di sei cittadini italiani e due romeni, accusati di associazione per delinquere finalizzata alla riduzione in schiavitù.

 L’indagine del Nucleo Investigativo è stata condotta tra la Sicilia, la Toscana, dove uno dei fermati poteva vantare solidi appoggi, e la Romania, dove era stato comprato il minore poi rivenduto alla coppia. I fermati si trovano in carcere.


Articolo letto: 496 volte
Categorie: Cronaca


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Ricerche correlate

Cronaca - Cronaca Messina - Cronaca nera -

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook