Gli italiani a teatro non ci vanno più perché costa caro e sa di… vecchio. Molto meglio allora osservare un romanzo da un Acquario

Genova
12:10 del 20/11/2014
Scritto da Albertone

Gli italiani a teatro non ci vanno più. Inutile girarci attorno: costa caro e sa di vecchio. La nostra cultura non ha saputo preservare nemmeno questo tesoro che ora rischia di finire in soffitta. Una vergogna perché proprio nel nostro Paese il teatro si è sviluppato ed ha ospitato i geni più importanti della storia. Eppure basta vedere le croniche difficoltà nelle quali versa la Scala di Milano o il Carlo Felice di Genova. Senza investimenti da parte dei privati, la stagione non decolla. Così, a qualcuno è venuta l’idea giusta. Il teatro funziona ancora, hanno stancato le poltrone impolverate e i palcoscenici celati dietro i tendaggi rossi del sipario. Basta cambiare prospettiva e il gioco è fatto. Così, all’Acquario di Genova si è deciso di fare teatro.

 

E cosa poteva andare in scena se non Moby Dick, che dal 27 al 30 novembre prenderà forma con adattamento teatrale e regia di Fabrizio Lo Presti e musiche originali di Andrea Anzaldi. L’equipaggio del Pequod radunerà il pubblico e lo imbarcherà sulla nave, in questo caso la vera Grande Nave Blu dell’Acquario, per svelare via via tutta la storia che vedrà come protagonisti il capitano Achab e la Balena Bianca, a suo dire, vera colpevole dei mali dell’uomo. In un turbinio di musiche, balenieri a caccia, tempeste e Balene dagli spruzzi maestosi, questo spettacolo coinvolgerà il pubblico e lo trasporterà nel 1851 sull’isola di Nuntucket e da lì verso il Grande Oceano alla ricerca della Balena Bianca.

 

Tra la partenza del Pequod, l’avvistamento delle balene, i canti marinari e la lotta finale fra Achab e la Balena, gli spettatori vasca dopo vasca, assisteranno come fossero anch’essi ciurma della nave, allo scontro fra la Natura e l’assurdo odio dell’uomo verso essa. Uno spettacolo a favore delle Balene e del Mare, intesi come universo con il quale crescere, da conoscere, proteggere e rispettare. A conclusione dello spettacolo, il pubblico potrà fermarsi allo speciale “Dopo teatro” in compagnia degli attori per una degustazione a cura dello chef Alessandro Dentone, realizzata in collaborazione con l’allevamento AQUA di Lavagna, l'Accademia dei Sapori centro di cultura e formazione enogastronomica di Lavagna, l’Associazione Fish Club di Sestri Levante.

 

L’iniziativa che vede per la prima volta l’Acquario di Genova trasformarsi in un palcoscenico offre al pubblico l’occasione di vivere la struttura in Maniera nuova e insolita diventando parte integrante di un’avventura unica nel suo genere, che unisce in maniera suggestiva realtà e finzione, natura e arte. “Moby Dick” rappresenta una nuova esperienza edutainment capace di trasformare la tradizionale visita all’Acquario in un’esperienza culturale, innovativa, distintiva e olistica. Un’esperienza che viene valorizzata dall’unicità della location che, con le sue 70 vasche, il nuovo Padiglione Cetacei e il rinnovato Padiglione Biodiversità, costituisce la più grande rappresentazione di biodiversità acquatica in Europa.

 

Per quanti vogliono approfittare dell’occasione per un soggiorno a Genova, Incoming Liguria propone uno speciale pacchetto di due giorni: pernottamento in albergo con trattamento di prima colazione, biglietto per lo spettacolo “Moby Dick”, degustazione di specialità tipiche liguri. “Mettere in scena forse il più grande romanzo d’avventura ambientato sul mare – afferma Fabrizio Lo Presti - è sempre stato uno degli obiettivi che mi sono preposto di raggiungere. Metterlo in scena poi in un ambiente che fa del mare e dei suoi abitanti la propria ragione di esistenza rende il tutto entusiasmante”.


Articolo letto: 691 volte
Categorie: Teatro


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Ricerche correlate

acquario - genova - Moby dick - teatro -

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook