I tappi di cerume comportano la perdita dell’udito e problemi come acufene,autofonia, ipoacusia,perdita di equilibrio/vertigini.Ecco come rimuoverli in modo naturale.

Roma
07:00 del 15/12/2017
Scritto da Luca

tappi di cerume che si formano nelle nostre orecchie si presentano come piccoli ronzii, dolore, sensazione di suoni ovattati, difficoltà a sentire bene e prurito, ma a volte non ce ne rendiamo neppure conto. Questo si verifica quando il cerume non riesce a scorrere verso l’esterno del padiglione auricolare, per motivi igienici o patologici. Non è qualcosa di cui dobbiamo preoccuparci seriamente, però se trascurato col tempo può provocare la perdita dell’udito e problemi come acufene, autofonia, ipoacusia, sensazione di perdita di equilibrio/vertigini.

La prevenzione è sempre più importante della cura, perciò ti consigliamo di:

  • Seguire sempre una corretta pulizia delle orecchie.
  • Mettere alcune gocce emollienti specifiche nell’orecchio una volta a settimana.
  • Eseguire l’irrigazione auricolare ogni settimana (per chi è predisposto al tappo di cerume).

Vi sono metodi naturali per eliminare i tappi di cerume nelle orecchie, in modo semplice e sicuro, eccone alcuni.


METODI NATURALI CHE AIUTANO A RIMUOVERE I TAPPI DI CERUME

Invece di utilizzare i coni che vengono venduti in farmacia o ai supermercati, che hanno come fattore negativo quello di poter lasciar residui di cera, il consiglio è quello di affidarsi a metodi naturali, come gli emollienti quali: l’olio di oliva, l’olio di arachidi, l’olio di mandorle dolci, l’olio di ylang ylang e l’olio di macassar, quest’ultimo ha anche proprietà antinfiammatorie e antiparassitarie.

Si tratta di un metodo semplice, che consiste nel riscaldare dell’olio d’oliva fino a renderlo tiepido. Dopo, deve essere introdotto nell’orecchio goccia a goccia per ammorbidire il tappo di cerume. Questo trattamento può richiedere alcuni giorni, dopo i quali il tappo uscirà da solo dal condotto uditivo.

Ma oltre a questi emollienti, anche gli oli essenziali di geraniocamomilla e citronella possono essere utilizzati, grazie alle loro proprietà disinfettanti.

L’utilizzo è semplice e pratico, basterà aggiungere alcune gocce dell’emolliente direttamente nell’orecchio, far agire e poi ripulire e si noterà, in brevissimo tempo, la riuscita dell’azione dell’emolliente, che avrà diminuito la cattiva sensazione del tappo di cerume. Ripetendo questa operazione più volte a settimana, si noterà un netto miglioramento, ma l’azione dovrà esser costante, dato che il tappo di cerume si riformerà col passare del tempo.

Vi sono però alcune situazioni in cui l’uso degli emollienti naturali è nettamente sconsigliato, e sono:

  • Quando è presente una protesi uditiva.
  • Quando si usa un emolliente dopo la data di scadenza.
  • Quanto un emolliente è stato a contatto con fonti di calore o luce.

Inoltre, è sempre bene ricordare che l’utilizzo dei cotton fioc è controproducente in caso di tappo di cerume, dato che l’azione meccanica tende a compattare il cerume verso l’interno, alimentando il tappo di cerume. L’irrigazione dell’orecchio è sconsigliata inoltre quando vi siano stati precedenti casi di otite o di perforazione timpanica, in questi casi è sempre consigliabile una visita dall’otorino.

Da: QUI


Articolo letto: 717 volte
Categorie: , Curiosità, Guide, Salute


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook