Che sia elettrico o a gas poco importa. Dotatevi di un panno, ingredienti naturali e olio di gomito e iniziate a strofinare!

Cagliari
05:20 del 02/12/2016
Scritto da Carmine

Che sia elettrico o a gas poco importa. Dotatevi di un pannoingredienti naturali e olio di gomito e iniziate a strofinare!

In genere, se cucinate spesso al forno, vi conviene pulirlo almeno una volta alla settimana, per evitare che la situazione diventi irrecuperabile. Anche perché più è sporco e meno è efficiente, quindi meglio correre ai ripari!

I prodotti chimici per pulire il forno sono sì efficaci, ma molto inquinanti e pericolosi per la salute. Possono essere inalati durante l’utilizzo e , se non rimossi correttamente, possono finire nei cibi durante le prime cotture dopo la pulizia.

I prodotti naturali invece, oltre a essere economici e facilmente reperibili, non inquinano e sono altrettanto efficaci.
E’ bene sapere che una normale cucina contiene già tutti gli elementi necessari per una perfetta pulizia del forno.

Innanzitutto bisogna rimuovere le incrostazioni più spesse, per poi adottare un semplice rimedio per finire il lavoro nel migliore dei modi.


Per rimuovere le incrostazioni più difficili bisogna ammorbidirle. Per farlo basta accendere il forno ad una temperatura di circa 150 °C, contemporaneamente bisogna mettere a scaldare una pentola d’acqua da circa 4 litri sul fornello. Quando l’acqua ha appena raggiunto il punto di ebollizione, spegnere il fornello, spegnere il forno,aggiungere un bicchiere colmo di aceto e riporre la pentola dentro il forno, lasciando agire per almeno 3 ore a forno spento.

Arrivati a questo punto le incrostazioni più difficili si saranno ammorbidite, e sono facilmente rimovibili con una spatolina.

Una volta rimosso lo sporco più ostinato tocca pulire e disinfettare il forno. Per farlo possono essere usati diversi ingredienti.

Aceto bianco: con un flacone spray spruzza l’aceto puro su tutte le superfici, in questo modo riuscirai a raggiungere anche angoli e piccole fessure. Lascia agire per almeno mezz’ora e poi pulisci con una spugna.

Bicarbonato: forma una pastella densa formata da acqua e bicarbonato, cospargila sulle pareti del forno, lascia agire il composto per una notte e poi rimuovi il tutto con una spugna. Questa pastella, unita ad un detersivo per i piatti ecologico è ottima per pulire soprattutto il vetro del forno (il composto deve essere lasciato ad agire per almeno mezz’ora).

Limone: prendi 3 limoni e metti il succo derivato in una teglia più larga possibile dai bordi non troppo alti (tipo quelle per fare la pizza) e poi finisci di riempirla con acqua. Poni la teglia all’ interno del forno e accendilo a 160° per circa mezz’ora lasciando che la miscela di acqua e limone evapori e disinfetti le pareti del forno. A forno tiepido usa l’acqua rimasta per dare un’ultima passata con la spugna non abrasiva.


Articolo letto: 425 volte
Categorie: , Ambiente, Denunce, Guide, Sociale


Domanda Rank Italia
Cosa ne pensi dei prodotti naturali per pulire il forno?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Alessia

02/12/2016 08:23:30
Io uso lo spray ma solo perchè è più comodo. Sò benissimo che i rimedi naturali sono migliori ma non ho mai tempo per fare queste cose
9

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook