Solstizio di estate 2016, ecco qual è la data da segnarsi sul calendario….

Milano
06:00 del 13/06/2016
Scritto da Samuele

Solstizio di estate 2016, ecco qual è la data da segnarsi sul calendario….

Il solstizio in astronomia è definito come il momento in cui il Sole raggiunge, nel suo moto apparente lungo l’eclittica, il punto di declinazione massima o minima (massimo di declinazione positiva nel mese di giugno, in occasione del solstizio di estate boreale; massimo valore di declinazione negativa in dicembre, in occasione del solstizio di inverno boreale, corrispondente all’estate nell’emisfero australe.) Il fenomeno del solstizio ritarda di circa sei ore ogni anno (5 ore, 48 minuti e 46 secondi per la precisione), salvo subire un nuovo riposizionamento indietro ogni quattro anni, in conseguenza degli anni bisestili, introdotti proprio per evitare un progressivo disallineamento delle stagioni con il calendario. A causa di queste variazioni ­può capitare che il solstizio astronomico cada nell’emisfero nord (emisfero boreale) il 20 o il 21 giugno per l’estate, o il 21 o 22 dicembre per l’inverno.


Solstizio di estate, nel 2016 lo straordinario evento astronomico accadrà il 20 giugno intorno alle 22.34, in ritardo di 6 ore rispetto all’anno precedente. 

SIGNIFICATO DEL SOLSTIZIO D’ESTATE

Il solstizio d’estate è il momento dell’anno nel quale il Sole raggiunge il punto più settentrionale della sua corsa apparente nel cielo, segnando l’inizio della stagione estiva e costituendo il giorno in cui si hanno il massimo di ore di luce. 

Il termine «solstizio» significa «Sole stazionario» e indica che in questo momento astronomico il sole non si alza né si abbassa rispetto all’equatore celeste.

L’astro in questo periodo sembra infatti fermarsi, sorgendo e tramontando sempre nello stesso punto sino al 24 giugno (per quello invernale il 25 dicembre) quando ricomincia a muoversi sorgendo gradualmente sempre più a sud sull’orizzonte (a nord per quello invernale).

Questo giorno, detto solstizio estivo, è ancora oggi ricordato e atteso, in quanto primo giorno d’estate, anche se in realtà, dopo il giorno più lungo che è rappresentato dal 21 giugno, il sole comincia a calare, determinando l’accorciarsi graduale delle giornate.

IL SOLSTIZIO D’ESTATE NEI RITI PAGANI

I solstizi nell’antichità venivano festeggiati un po’ ovunque dai popoli pagani, dalla Grecia, all’America precolombiana, fin quandola religione cristiana, conscia della portata di questi festeggiamenti, si premurò di incorporarne date sovrapponendovi solenni celebrazioni, così, come il solstizio invernale è stato sostituito dal Natale, quello d’estate dalla festa di San Giovanni che si celebra il 24 giugno. Ancora una volta quindi una festa, originariamente pagana, diffusa in moltissime culture, poiché basata sull’antica osservazione del moto del solare, si è fusa con la tradizione cristiana.


IL SOLSTIZIO D’ESTATE A STONEHENGE

Ancora oggi infatti moderni gruppi neopagani e neodruidici celebrano il giorno di “Midsummer”, la Notte di Mezza estate cara a Shakespeare: molti sono i riti solstiziali che si svolgono in particolare a Stonehenge (Inghilterra), richiamando nel sito, ancora carico di misteri, migliaia di persone ogni anno, in nome della teoria “New Age” che sostiene che i monoliti che compongono il sito furono innalzati seguendo l’allineamento dei primi raggi del sole che spunta il giorno del solstizio. 

Anche il gran numero di usanze e piccoli rituali ancora seguiti con grande attenzione, e tuttora vivi in Europa, testimoniano che il solstizio estivo, insieme a quello invernale, resta uno dei periodi più amati e profondamente intessuti nella cultura popolare, poiché basandosi sul dato che il sole trionfa nel cielo, le antiche tradizioni collegavano questo periodo dell’anno con la comunicazione diretta fra visibile e invisibile.


Articolo letto: 1896 volte
Categorie: Ambiente, Curiosità, Guide


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook