Ecco cosa ha fatto un uomo al sindaco di Brindisi che, a suo dire, non avrebbe mantenuto la parola data

Brindisi
12:42 del 05/12/2014
Scritto da Gerardo

Viviamo in un periodo talmente particolare e pieno di contraddizioni che ormai sono poche le cose che ci sorprendono. La gente, ad esempio, ormai non crede più alle promesse dei politici, sanno che si fanno vedere soltanto nel periodo delle elezioni ma che poi spariscono e, quando ti vedono, fanno finta anche di non riconoscerti oppure davvero si sono dimenticati di te.

Questo non vuol dire che se non viene mantenuta la parola data si è autorizzati a compiere qualunque gesto. Bisognerebbe soltanto fare tesoro delle esperienze passate e cercare di utilizzare il proprio voto in Maniera diversa.

A Brindisi un uomo è stato arrestato per aver perseguitato il sindaco Cosimo Consales e per avergli incendiato l'auto. L'uomo, scoperto per mezzo dei filmati delle telecamere, ha tentato di giustificare il suo comportamento dicendo che nella campagna elettorale del 2012 il sindaco gli promise un posto di lavoro e un aiuto anche per il figlio malato. Il primo cittadino, non ne avevamo dubbi, ha smentito di aver preso un accordo col suo attentatore.


Articolo letto: 624 volte
Categorie: Cronaca, Lavoro, Politica, Sociale


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook