Una sorta di diffusa castrazione collettiva che presuppone l'incapace inadeguatezza dei singoli ad affrontare la vita affidando al caso un improbabile futuro.

Campobasso
08:00 del 21/02/2017
Scritto da Luca

Una sorta di diffusa castrazione collettiva che presuppone l'incapace inadeguatezza dei singoli ad affrontare la vita affidando al caso un improbabile futuro. Proprio tutto il contrario di un popolo maturo e consapevole delle proprie scelte. Da qui in poi anche l'affido del proprio futuro ad un "uomo forte". Cioè un'altra scommessa che tuttavia riguarda il prezzo della propria libertà.

tutto cominciò grazie a D'Alema e i suoi degni compari... Perché non rinfrescate la memoria sulle responsabilità di questo disastro sociale? Chi l'ha legalizzato e le società (coi nomi dei presidenti, amministratori, ecc ex politici) che ci hanno lucrato fin dall'inizio?


La mattina in classe. La sera a scommettere soldi fino a tardi. Noia e slot-machine. L’avvicinamento tra scuola e luoghi del gioco d’azzardo sembra rendere bene. Stasera, un mercoledì qualunque tra le undici e la mezzanotte, è strapieno di ragazzini e ragazzi da spennare. I minorenni si accalcano intorno alle “ticket redeption”, gli apparecchi mangiasoldi per bambini che in Italia hanno invaso i centri commerciali: macchine della fortuna che incassano monete e, quando si vince, sputano metri di cartoncini. I premi li hanno pensati proprio così: metri di scomoda carta in modo che siano ben visibili.

Avvolti come piccoli Rambo nelle cartucciere, i vincitori si mettono poi in coda al “ticket eater”, il mangia biglietti che dopo molti secondi e qualche lampo di luce restituisce un voucher (accessorio sempre più diffuso nella nostra società). Ed ecco il punteggio totale della vincita da incassare: di solito un minuscolo, inutile oggetto di plastica made in China del valore di pochi centesimi, per il quale ogni baby giocatore ha però speso fino a 10 euro. Gli studenti maggiorenni appena usciti dal cinema multisala saltano invece i preliminari. E, sotto la sguardo del buttafuori senegalese, si infilano direttamente nella porta a vetri del “Luckyville”, la sala del gioco per adulti. Domani mattina non hanno lezione?


Articolo letto: 535 volte
Categorie: , Cronaca, Denunce, Editoria, Salute, Sociale


Domanda Rank Italia
Cosa ne pensi del gioco d’azzardo in Italia?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Paolo

21/02/2017 10:41:46
Ecco la scimmia che hanno tanti italiani sulle slot Machine oggi questa moda di giocare e sparsa per tutto il mondo fattevi aiutare da un psicologo che da soli non avete scampo .
6

Cipriano

21/02/2017 10:32:52
Ricordo a tutti che il MOVIMENTO 5 STELLE è l'unico che ha proposto l'abolizione al gioco d'azzardo
7

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook