Per la stagione in corso (2017/18) resteranno in vigore le norme precedenti, che in particolar modo per quanto riguarda la quota residuale vedevano garantita la cifra “avanzata” al club retrocesso con 3 anni di anzianità in serie A ma solamente nel caso in cui non venisse immediatamente promosso.

Napoli
10:48 del 23/11/2017
Scritto da Gerardo

Cambia anche il paracadute in Serie A. Il nuovo statuto della Lega infatti introduce una novità già emersa nelle ultime settimane, di cui però si può leggere nel dettaglio come funzionerà.

Per la stagione in corso (2017/18) resteranno in vigore le norme precedenti, che in particolar modo per quanto riguarda la quota residuale vedevano garantita la cifra “avanzata” al club retrocesso con 3 anni di anzianità in serie A ma solamente nel caso in cui non venisse immediatamente promosso.

E nel caso in cui non venisse promossa, la cifra in più verrebbe distribuita alle squadre classificatisi in Serie A tra la quarta e la diciasettesima posizione. Per spiegare meglio: per le tre squadre retrocesse al termine della stagione 2015/16 erano serviti solo 45 dei 60 milioni (25 milioni all’Hellas Verona, 10 milioni al Carpi e altri 10 al Frosinone). L’immediato ritorno in Serie A dei veronesi, nella stagione 2016/17, ha fatto sì che quei 15 milioni avanzati venissero distribuiti tra le altre squadre di Serie A.


Ora, come riporta Calcio&Finanza, questi parametri sono stati riscritti. Dalla prossima stagione, le “future retrocesse” saranno divise in tre fasce: «Le “Società di fascia A” sono quelle che retrocedono in Serie B dopo aver militato in Serie A per una sola stagione sportiva (società neopromosse); le “Società di fascia B” sono quelle che retrocedono in Serie B dopo aver militato in Serie A per due stagioni sportive anche non consecutive nelle ultime tre compresa la stagione al termine della quale è maturata la retrocessione dalla Serie A; le “Società di fascia C” sono quelle  che retrocedono in Serie B dopo aver militato in Serie A per tre stagioni sportive anche non consecutive nelle ultime quattro, compresa la stagione al termine della quale è maturata la retrocessione dalla Serie A».

Fondo paracadute

Alle squadre che apparterranno alla prima categoria, saranno riconosciuti 10 milioni; a quelle della Fascia B e delle Fascia C, invece, saranno riconosciuti rispettivamente 15 e 25 milioni. Qualora la somma superasse i 60 milioni complessiva, il regolamento resta inalterato: riduzione proporzionale della quota di ogni club. La novità riguarda il mancato “congelamento” dell’eventuale cifra reddituale. Non andrà agli altri club di Serie A, ma andrà a formare un fondo paracadute per le future retrocesse. Nel caso in cui tre club “con anzianità” dovessero retrocedere, non ci sarebbe quindi necessità di abbassare le quote, in quanto ci sarebbero le risorse per raggiungere i 75 milioni dovuti secondo Statuto.


Articolo letto: 174 volte
Categorie: , Calcio, Denunce


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Ricerche correlate

Serie A - Calcio - Juve - Napoli - Paracadute - Paracadute Serie A -

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook