Se si verificano tutti, siete praticamente in uno stato avanzato di cottura

Napoli
19:00 del 02/04/2019
Scritto da Carmine

Vivere nella consapevolezza dell’innamoramento è qualcosa di meraviglioso. Tutto appare diverso e, certamente, più bello. Sembra irreale. Ma bisogna attendere un po’ per riuscire a comprendere i mutamenti che si susseguono. Per innamorarsi sul serio.

Pazientare è necessario, poi arriverà il momento in cui poterlo gridare a tutti. Intanto è piacevole tuffarsi in ogni passaggio, scoprire e riconoscere ogni segnale dolce e malizioso e goderlo nella pienezza.

Innamorarsi in diciotto punti: cosa accade e come capirlo

1. Ecco, cominciare a pensare, quasi senza accorgersene, al futuro da trascorrere insieme, alle cose da fare in seguito. Magari parlare di quel concerto che si svolgerà entro i tre mesi. O programmare un viaggio tanto desiderato.

2. Si comincia a pronunciare “mi manchi” e, magari, dopo appena un giorno di lontananza. Non è una semplice frase o una doverosa gentilezza. E’ un vero dolore. Manca veramente qualcuno che comincia a far parte della propria vita. Anche questo è innamorarsi.

3. Intanto si comincia a constatare che l’ex non è più nei propri pensieri. Addirittura si dimentica anche l’ultima volta che ha fatto irruzione nei nostri ricordi. La realtà che si vive è di gran lunga migliore. Non c’è tempo per rimembrare la sofferenza del passato.

4. Le cose odiate, addirittura, acquistano a poco a poco un aspetto diverso. Il divertimento diventa piacevole se vissuto in sua compagnia.

5. Con serenità, in seguito, si è disposti a fare piccoli sacrifici. E benché convinti di non dover trascurare alcuna responsabilità, accudirlo/a è prioritario. Prendersi cura del proprio amore diventa un piacere doveroso.

Innamorarsi comporta un cambiamento nel nostro modo di vivere la giornata

6. Anche il modo di relazionarsi cambia pian piano. L’atteggiamento diventa sempre più confortevole. Si è pronti a raccontare barzellette e a evidenziare il proprio io bizzarro. D’altronde, inizialmente, si pensa a offrire una bella impressione, ma, in seguito, si è incuranti di mormorare intorno alla cucina e di indossare i pantaloni nascosti nei calzini.

7. E le cose che l’altro/a ama diventano le più gradite e si è disposti a farle vedere in pubblico.

8. Ormai lui/lei è il vero punto di riferimento. La prima persona a cui si ricorre per confidare o condividere quel qualcosa di buono o di cattivo accaduto.

9. Andare al negozio di alimentari, o interessarsi a qualsiasi altra cosa, seppur piccola, diventa cosa gradita, purché lui è in giro. Persino passeggiare per il reparto frigo può diventare romantico se si è con la persona giusta.

10. E benché, a volte si provi fastidio nel vivere momenti d’inferno, si persiste nella convinzione di dover stare vicino a lui. “Ti amo, ma a volte non mi piaci”, insomma.

Innamorarsi è bellissimo. Ma, a volte, fa un po’ male.

11. Si è influenzati dai suoi momenti di tristezza. Il dolore provato dall’uno o dall’altro diventa reciproco. Perché innamorarsi fa anche un po’ male.

12. Ci si diverte di fronte alle foto carine dell’infanzia. E’ piacevole ascoltare le sue lunghe storie vissute. Starsi accanto è davvero divertente, qualsiasi argomento si affronti.

13. E’ facile anche stare a casa, anziché andare fuori. Ciò che conta è rimanere con lui/lei. “Rimanere e uscire di meno” diventa il proprio nuovo mantra. E tutto va bene.

14. Si desidera rivelare tutte le proprie cose più gradite. Ma non tanto perché lo siano anche per chi abbiamo di fronte, quanto per pervenire ad ulteriore conoscenza.

15. Occorre fare uno sforzo per non parlare della persona innamorata per tutto il tempo con gli amici. Il desiderio di farlo costantemente, mentre si è in giro, è prorompente. Ma gli amici vanno rispettati e, per la loro salute, è bene tenerli lontani. Almeno un po’.

16. Si pensa di presentarlo alla famiglia.

17. Tuffarsi con una certa regolarità nel suo mondo “social” diventa necessario. E il bello è che non si prova alcuna preoccupazione nell’osservare anche una foto del suo passato.

18. Si gioisce, infine, nel rivivere in sua compagnia cose già fatte in precedenza. Come, ad esempio, la visita di un museo o la visione di un film visto e rivisto.

Da: QUI


Articolo letto: 172 volte
Categorie: , Sesso


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook