Avere degli amici è molto importante specie quando si hanno interessi comuni, ma uno studio dimostra che le persone con quoziente intellettivo più alto sentono meno bisogno di interagire e di confrontarsi con gli altri.

Palermo
10:30 del 14/10/2017
Scritto da Carmine

Avere degli amici è molto importante specie quando si hanno interessi comuni, ma uno studio dimostra che le persone con quoziente intellettivo più alto sentono meno bisogno di interagire e di confrontarsi con gli altri.

E’ molto importante e necessario avere degli amici su cui contare, con cui comunicare e confrontarsi, ma è emerso soprattutto negli ultimi decenni che le persone considerate più intelligenti (sia per gli ottimi risultati a scuola, per la nota facilità di apprendimento, per il successo nel lavoro, nella vita) non si dedicano molto alla ricerca di amicizie, circondandosi di pochissimi amici. Nonostante ciò ne si sentono ne si mostrano come persone infelici.

Per questo i ricercatori hanno cercato di rispondere alla seguente domanda: bisogna veramente avere degli amici per essere felici e pienamente soddisfatti della propria vita?


Una ricerca, pubblicata sul British Journal of Psychology e condotta da Satoshi Kanazawa della London School of Economics e da Norman Li della Singapore Management University, effettuata su più di 15mila giovani, tra i 18 e i 28 anni, ha evidenziato che i soggetti con un quoziente intellettivo più alto della media, che frequentano con una certa regolarità i loro amici, sono meno soddisfatti della propria vita rispetto agli “intelligenti” che invece frequentano le loro amicizie occasionalmente, occupando il proprio tempo con attività più produttive e che siano di loro interesse.

Tale ricerca dimostra come molti “intelligenti”hanno meno amici perchè hanno meno bisogno di contare sul prossimo, di relazionarsi con gli altri, riescono ad adattarsi in qualsiasi situazione senza dover necessariamente fare affidamento su qualcun altro, sono meno disposti a passare del tempo con gli amici perchè si focalizzano molto di più sui propri obiettivi e sul proprio lavoro.

L’attività sociale per questi soggetti non rappresenta una necessità di vita, per questo hanno pochi amici ed una piccola cerchia sociale. Preferiscono infatti impegnarsi per ottenere importanti risultati nella vita piuttosto che  farsi troppe amicizie, che finirebbero per distrarli dai loro obiettivi principali cancellando la loro armonia e soddisfazione interiore.

Da: Jeda


Articolo letto: 446 volte
Categorie: , Curiosità, Scienze


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook