Un angelo contro gli sciacalli. Il signor Alberto ha settant’anni ed è rimasto senza casa a causa delterremoto che ha colpito il Centro Italia nella notte fra martedì e mercoledì.

Rieti
07:00 del 27/08/2016
Scritto da Carmine

A VILLANOVA DI ACCUMOLI UN PENSIONATO SETTANT’ANNI SORVEGLIA L’INGRESSO DEL PAESE PER SVENTARE EVENTUALI FURTI DEGLI SCIACALLI NOTTURNI

Un angelo contro gli sciacalli. Il signor Alberto ha settant’anni ed è rimasto senza casa a causa delterremoto che ha colpito il Centro Italia nella notte fra martedì e mercoledì.

Abitava a Villanova, frazione di Accumoli, ma la sua casa è stata dicharata inagibile insieme a tutti gli altri edifici del paese.

Lui però ha deciso di non andarsene ed è rimasto a vegliare all’ingresso della frazione. Veglia contro glisciacalli: “Sto qua col fucile, dormo sulla piazza e così i ladri non si azzardano a entrare nelle case”, racconta intervistato da Repubblica.


“La frazione conta appena dodici persone d’inverno, ma d’estate si riempiva – spiega – Ma ora è un deserto. Ora aspetto i Vigili del Fuoco per prendere delle cose dentro casa mia, ma la sera vengo qui a dormire in macchina, con le coperte, a far la guardia contro gli sciacalli. Sono una sentinella del paese.”

La notte del terremoto “si è salvato per poco”, ricorda. Ora resta di guardia all’ingresso del paese, con un cappellino da baseball a riparargli la testa dal sole. Non ha alcuna intenzione di abbandonare la propria terra. Che difende contro chi la vuole violare.


Articolo letto: 962 volte
Categorie: Cronaca


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook