Leggende e antichi manoscritti parlano di giganteschi esseri che abitarono la Terra nel lontano passato.

Cagliari
05:00 del 23/01/2018
Scritto da Luca

OLTRE 100 ANNI FA, I RICERCATORI SCOPRIRONO DEI LUOGHI DI SEPOLTURA DOVE VI ERANO COLLOCATI SCHELETRI GIGANTI, VICINO AL LAGO DELAVAN, NEL WISCONSIN USA.

Leggende e antichi manoscritti parlano di giganteschi esseri che abitarono la Terra nel lontano passato. È interessante notare che quasi tutte le culture e civiltà antiche hanno accennato nei loro manoscritti ad esseri giganti.
Possiamo trovare storie simili in molte mitologie del mondo antico: greco, norvegese, germanico, indiano, indoeuropeo, e anche nel nuovo mondo come nelle tradizioni dei Maya, degli Aztechi e degli Incas; ma soprattutto in quasi tutti i principali libri sacri dell’antichità: il Lebhar Gabhale, il Hinday Ramayana e persino nella Bibbia.

Ci sono innumerevoli scoperte fatte negli anni che contraddicono fermamente la storia tradizionale.

Graham Hancock lo spiega piuttosto bene nel suo libro “Impronte degli Dei”.

In passato resti di scheletri giganti sono stati trovati nel Minnesota, nello Lowa, nell’Illinois, nell’Ohio, nel Kentucky,a New York ed in altri posti del nostro pianeta. Stranamente, su queste scoperte non è mai stata rivolta la giusta attenzione da parte dei media, e la maggior parte dei ricercatori le considerano non importanti per la storia dell’ umanità.

Secondo diversi rapporti, oltre cento anni fa, i ricercatori scoprirono dei luoghi di sepoltura dove vi erano collocati scheletri giganti, vicino al lago Delavan, nel Wisconsin USA.

Secondo diversi siti web, gli enormi scheletri rinvenuti nel sito vicino al lago Delavan erano tutt’altro che ordinari. Inoltre i resti cranici erano di una grandezza di gran lunga superiore a quella della media degli esseri umani.


Scheletri giganti: Gli articoli nascosti

Secondo i giornali del 1912, tra i quali il New York Times, le  altezze di questi scheletri giganti erano comprese tra 7,6 e 10 piedi e il loro cranio era enorme.

In passato, si dice che lo Smithsonian Institute abbia nascosto scoperte che potrebbero potenzialmente alterare le opinioni che la società ha sulla storia e sulla vita sulla Terra. Per decenni, i ricercatori hanno fatto scoperte che contraddicono i modelli tradizionali stabiliti da istituti come lo Smithsonian.

Il 10 agosto 1891, il New York Times riferì che gli scienziati dello Smithsonian Institution avevano scoperto diversi grandi “monumenti piramidali” a Lake Mills, vicino a Madison, nel Wisconsin.

“Madison era nei tempi antichi al centro di una numerosa popolazione che contava non meno di 200.000 persone“, ha detto il New York Times.
“I celebri tumuli dell’Ohio e dell’Indiana non si possono paragonare, né per dimensioni, né per il design, né per l’abilità mostrata nella loro costruzione con questi giganteschi e misteriosi monumenti della terra – eretti non sappiamo da chi, e per quale scopo possiamo solo congetturare “Ha detto il Times.

Le storie strane continuano negli anni e nel 1897 il Times scrisse un’altro articolo sui grandi tumuli sepolcrali scoperti a Maple Creek, nel Wisconsin. (vai all’ articolo).

Esso recita:
“In esso è stato trovato lo scheletro di un uomo di dimensioni gigantesche. Le ossa,misurate dalla testa ai piedi, erano lunghe oltre oltre nove piedi (2,75metri) e si trovavano in discreto stato di conservazione. Il cranio era grande quanto un cane meticcio. Alcune barre di rame e altre reliquie finemente temprate giacevano vicino alle ossa. ”

Scheletri giganti: altre scoperte

Nel 1870, il Decatur Repubblicano del Wisconsin scrisse un articolo su due scheletri giganti ben conservati di una razza sconosciuta scoperta vicino a Potosi.

Nel 2002, un rapporto del National Geographic afferma che oltre una dozzina di giganteschi resti scheletrici sono stati trovati in Grecia, di altezza compresa tra 10 e 12 piedi.

Potete dare un’occhiata su questo sito per leggere le copie dei giornali che riportano misteriosi scheletri di “giganti”.

Perchè viene nascosta l’esistenza dei giganti

Ma allora perchè, nonostante tutte queste prove, l’esistenza dei giganti viene nascosta da tempo?
Provate ad immaginare quante cose cambierebbero se l’archeologia e la storia dovessero accettare che tali esseri giganti, in effetti, hanno vissuto sulla terra in un lontano passato. Religione, società, creazionismo e molte altre cose dovrebbero essere ampiamente riviste e infine modificate. Pertanto, è logico supporre che se gli esseri giganti fossero davvero esistiti sulla Terra, la loro esistenza è tenuta segreta.

Da: Jeda


Articolo letto: 697 volte
Categorie: , Curiosità, Scienze


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook