Scappare dall'Italia? Cosa buona e giusta | Oggi lasciare il nostro paese può risultare la miglior scelta da prendere

Isernia
16:48 del 19/05/2016
Scritto da Gerardo

Alla  domanda :"sarà vero che all'estero si sta meglio rispetto all’Italia?", la risposta è sicuramente SI, ma dipende dove. Partiamo con una premessa. L'Italia è diventata una succursale del terzo mondo, un paese che ha raggiunto livelli di corruzione tali da far impressionare i politici di tutto il mondo. E' una nazione che spicca per disagio sociale, criminalità, giustizia che non funziona o in certi casi proprio non esiste, sprechi, inefficienze, servizi scadenti, burocrazia impossibile. A tutto questo si aggiunge la crisi che sta colpendo un po' tutto il mondo, e il quadretto è completo.

 In un contesto simile è normale che molti vogliano andare all'estero. Se noi scegliessimo di andare all'estero, andremmo in uno stato dove truffatori, corrotti e delinquenti vanno in galera, e non in Parlamento; dove non si sprecano ogni anno miliardi di euro di soldi pubblici per appalti gonfiati, gestioni clientelari e opere inutili; dove una causa al Tribunale del lavoro dura un mese, e non due anni; dove non sei obbligato ad essere figlio di.... parente di...... amico di..... per entrare a lavorare nei posti migliori; dove i trasporti, la scuola, la giustizia funzionano; dove alle tasse che paghi corrispondono buoni servizi; e, cosa molto importante, dove i salari sono molto migliori e comunque adeguati al costo della vita.

Che altrove si viva da ricchi non crediamo sia vero, mentre è verissimo che se hai un minimo di soldi da investire ti sarà possibile creare un'impresa e vivere senza problemi; questo vale anche in posti come Brasile e Argentina, dove molti italiani vivono e lavorano, e anche in altri paesi come Cina, Giappone, Thailandia. A patto, però, di avere soldi da "mettere a correre" e molta voglia di farcela e spirito di sacrificio. Senza andare tanto lontano, comunque, esistono altri paesi dove si vive molto meglio che in Italia, in parole povere paesi CIVILI, cosa che l'Italia non è. Nei paesi civili i criminali non vanno in parlamento, la giustizia e la scuola funzionano, i soldi pubblici non si sprecano assolutamente come succede qui (anche se qualche spreco è inevitabile, dappertutto), alle tasse corrispondono servizi efficienti, e gli stipendi sono più alti. Qualche esempio? Francia, Irlanda, GerMania, Svizzera, Finlandia, Svezia, Norvegia, Danimarca, Austria. La mancanza di lavoro, comunque, è un problema che sta diventando di larga portata. 

L'estero è pieno di speranze in generale, la gente “campa” con molta più autostima, rispetto per gli altri e voglia di fare. Ci sono più possibilità lavorative, anche se però bisogna comunque metterci impegno, perché non basta uno schiocco di dita. L'estero, e soprattutto l'Inghilterra per noi è il posto migliore dove poter abitare, ed è anche una gioia viverci. La gente lì ti aiuta, qua c'è solo invidia e battaglia.  Quando parliamo con stranieri dei suicidi che stanno accadendo qui in Italia essi si impressionano perché all'estero una cosa di questa non è normale, ora invece per noi è quasi scontato, ogni giorno muore qualcuno! Attualmente non vediamo chance di miglioramento per il nostro paese. Se avete danaro e un “appoggio”, scappate, fatevi una nuova vita. Qui ti rubano il futuro, il presente e a volte anche il passato. Se sei povero rimani povero, se invece grazie alle tue abilità riesci ad emergere fanno di tutto per tagliarti le ali. Che tristezza, che vergogna. ITALIANO, SVEGLIA!!!


Articolo letto: 1381 volte
Categorie: Denunce, Editoria, Sociale


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Ricerche correlate

Scappare dall'Italia -

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook