Scandalo in questa città: su 1200 tessere al PD, 1150 sono risultate false – Vergogna – Fate girare!

Napoli
07:30 del 23/03/2016
Scritto da Samuele

Scandalo in questa città: su 1200 tessere al PD, 1150 sono risultate false – Vergogna – Fate girare!

A Ercolano su 1200 tessere al PD, 1150 sono risultate false – Vergogna – Fate girare!

“A Ercolano su 1200 tessere al PD, 1150 sono risultate false. Urge Orfini” scrive su Twitter il direttore del Corriere del Mezzogiorno Antonio Polito. Il cinguettio riporta all’attenzione dei followers il caso delle tessere del Partito Democratico nella città degli scavi e chiama in causa Matteo Orfini, presidente del partito.

Tanti gli ercolanesi che nei mesi scorsi hanno deciso di iscriversi al PD e in vista delle primarie che sceglieranno il candidato sindaco per le imminenti elezioni comunali a qualcuno questi iscritti sono sembrati troppi. La segreteria del partito ha scorso l’elenco dei tesserati e hanno individuato nomi noti per fatti di cronaca nera. Tra gli iscritti figurano infatti persone vicine ai clan camorristici della zona. Per questo motivo Antonio Liberti, segretario del PD ercolanese, ha deciso di consegnare i moduli d’iscrizione alle forze dell’ordine che ora le stanno passando al vaglio. Ma non finisce qui, sarebbero molte le difformità nella compilazione dei moduli che potrebbero invalidare 1150 iscrizioni. “Ho firmato insieme con Venanzio Carpentieri, segretario provinciale del Pd, una nota di smentita sul numero così elevato di schede da annullare” dice Antonio Liberti che aggiunge: “La commissione tesseramento sta esaminando i moduli. Le difformità riguarderebbero numeri di telefono mancati o dati anagrafici poco rilevanti, quindi il numero di iscrizioni non approvate potrebbe essere molto più basso, un centinaio, ma lo sapremo con precisione solo nelle prossime ore, dopo una riunione con la commissione”.


La vicenda delle tessere del comune vesuviano ha avuto parecchio eco e anche i vertici nazionali vogliono vederci chiaro: “Ercolano è un territorio difficile che si sta trasformando in un baluardo di legalità. È ovvio che il partito voglia tutelarci visto che ci siamo riorganizzati come partito solo da un anno e mezzo”. Intanto le elezioni si avvicinano e le primarie sono a rischio: “Per ora non abbiamo avuto modo di organizzare un tavolo e discutere di primarie. Abbiamo raccolto la candidatura del sindaco uscente Vincenzo Strazzullo e dei candidati Ciro Bonajuto, Antonello Cozzolino e Gennaro Sulipano. Aspettiamo che sia chiarita questa vicenda del tesseramento e poi decideremo”.

Parallelamente gli investigatori stanno verificando la presenza di alcuni nomi di pregiudicati o di persone vicine ai clan tra gli iscritti: “Sono stato io stesso, di comune accordo con gli uomini del mio partito – dice il segretario Liberti – a consegnare alle forze dell’ordine i moduli di iscrizione sospetti. Non abbiamo aspettato, come è accaduto a Castellammare, che questa anomalia venisse fuori dopo le elezioni ma ritenendo che determinante persone non abbiano i requisiti per rispettare il codice etico del partito le abbiamo segnalate. Sintomo che il partito al suo interno ha sviluppato gli anticorpi contro l’illegalità “.


Articolo letto: 83033 volte
Categorie: Cronaca, Denunce, Politica


Domanda Rank Italia
Cosa ne pensi della sinistra italiana?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Ricerche correlate

PD - tessera - sinistra - Renzi -

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook