Cosa c'entra la musica italiana con una sfilata di gente che si è comprata i figli affittando gli uteri da cui sono stati strappati?

Imperia
10:43 del 11/02/2017
Scritto da Gerardo

Cosa c'entra la musica italiana con una sfilata di gente che si è comprata i figli affittando gli uteri da cui sono stati strappati?E cosa ci fa sul palco dell'Ariston Diletta Leotta, la giornalista diventata famosa non tanto per le sue performance professionali ma piuttosto per quelle pornografiche girate in rete a sua insaputa? E perché lanciare una campagna contro il bullismo, anziché concentrarsi sugli astri nascenti della canzone? Ma soprattutto come motivare il lancio di un film che giustifica il divorzio e l'egoismo degli adulti? Propaganda, propaganda, propaganda. Non serve la dietrologia, e c'è poco da essere fissati con il gender, per riconoscere che la riposta può essere solo questa. Perché ormai ciò che importa al palcoscenico della musica nostrana è tutto tranne che la musica, appunto. 
E' evidente da qualche anno ormai che il Festival di Sanremo funge da acceleratore al potere che, mirando a fare dell'uomo una sua marionetta, culla l'edonismo istintivo e ribelle dal limite e dalla dipendenza dal suo Creatore. Ad accorgersi, alla vigilia di questa edizione, e ad opporsi ad un'asticella ormai superata da tempo, sono state le Sentinelle in Piedi (Sip) che sabato prossimo alle 15 veglieranno in protesta (in Corso Imperatrice), data la partecipazione in chiave promozionale di Ricky Martin (vive con un uomo che si illude di poter "sposare", con dei bambini pagati profumatamente e strappati dal seno e dall'utero materni e ha annunciato di volerne altri così).


SPOT ALLE ADOZIONI GAY (PROIBITE DALLA LEGGE)
Ma ad aggiungersi alle star arcobaleno ci sarà anche il cantante Tiziano Ferro, che si è messo a promuove lo sfruttamento dei grembi femminili usando la tattica vittimista della discriminazione di chi non permette a un uomo come lui di farsi un figlio da solo (se la prenda con la natura, piuttosto). Insomma, dai nastrini arcobaleno dell'edizione 2016, sventolati da vip e cantanti prima dell'approvazione della legge sulle "unioni civili", si passa allo spot delle adozioni e compravendite umane Lgbt. Poco importa se la pratica dell'utero in affitto sia illegale in Italia e quindi la sua pubblicizzazione punita dalla legge 40/2004 (reclusione fino a due anni e multa fino a 1 milione di euro), perché al potere individualista e omosessualista, che ha comprato anche i media, tutto è permesso.
Ricordando che l'anno scorso avevano sfilato sul palcoscenico anche Nicole Kidman ed Elton John (altre due icone dell'utero in affitto), oltre che Thomas Neuwirth, uomo vestito da donna che si definisce trans facendosi chiamare Concita Wirst, le Sip hanno quindi giustamente domandato se voi "chiamereste in casa vostra un trafficante di esseri umani? Fareste accomodare sul divano una persona che ha stipulato un contratto per comprare un bambino? Sareste disposti a pagare per farvi un caffè con un uomo che ha commesso un reato e non solo non è pentito, ma si prepara a rifarlo?". Non è mancata la risposta del padrone di casa Carlo Conti (affiancato da Maria De Filippi reduce dal nuovo format Lgbt di Uomini e Donne) che ha risposto alle Sip che il loro è "un refrain già sentito l'anno scorso con gli strali contro Elton John e Nicole Kidman. Ma il palco dell'Ariston è per tutti".


Articolo letto: 495 volte
Categorie: , Cronaca, Denunce, Editoria, Sociale


Domanda Rank Italia
Cosa ne pensi di Sanremo 2017?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Paolo

11/02/2017 11:53:43
Io penso che oggi non si capisce niente più .Purtroppo per questi Signori può essere una fissa .Ma dico io con tutti quei soldi che ha ,potrebbe avre tante donne proprio con un uomo doveva mettersi.
6

Barbara

11/02/2017 10:54:50
Il punto è che si fa sempre più spesso propaganda della maternità surrogata e che viene portata avanti attraverso la distorsione del concetto della parità di diritti. la parità di diritti è sacrosanta, la maternità surrogata è un crimine nei confronti dell'umanità.
3

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook