SALDI ESTIVI 2019 ITALIA - I saldi estivi partono sabato 6 in tutta Italia, dopo l'anticipo in Sicilia, Campania e Basilicata.

Trento
05:20 del 06/07/2019
Scritto da Gregorio

SALDI ESTIVI 2019 ITALIA - I saldi estivi partono sabato 6 in tutta Italia, dopo l'anticipo in Sicilia, Campania e Basilicata. Gli sconti, secondo le associazioni, saranno particolarmente elevati.

Il Codacons si aspetta ribassi fino al 50% fin dai primi giorni di promozione e l'Unione nazionale consumatori prevede uno sconto medio del 21,3%, in netto aumento dal 19,4% dell'estate scorsa e in linea con questo inverno quando la promozione media è stata del 21,4%.

SALDI ESTIVI 2019 ITALIA - E' ancora più alta la previsione di FederModaMilano-Confcommercio che si aspetta sconti medi del 30-40%. "Visto il disastro delle vendite in stagione - afferma il presidente di FederModaMilano e Federazione Moda Italia Renato Borghi - che ha travolto un settore basato sulla stagionalità dei prodotti, auspichiamo che la sopita voglia di shopping dei mesi passati si risvegli trasformandosi in una crescita degli acquisti".

Come di consueto le associazioni dei consumatori forniscono un vademecum per chi acquista a saldo con le 'regole base' per assicurarsi un buon acquisto. SALDI ESTIVI 2019 ITALIA - consigli 'anti-bidone' dell'Unione Nazionale Consumatori si focalizzano su sei punti fondamentali.


1) Prodotti difettosi. Conservate sempre lo scontrino. Non è vero che i capi in saldo non si possono cambiare. Valgono le regole di sempre. Il negoziante è obbligato a sostituire l'articolo difettoso. Avete due mesi di tempo per denunciare il difetto del capo e ottenere la sua sostituzione o riparazione. Se il cambio non è possibile, ad esempio perché manca la vostra taglia, avete diritto alla restituzione dei soldi (non ad un buono) o, se preferite, ad una riduzione del prezzo.

2) No ai fondi di magazzino. Le vendite devono essere realmente di fine stagione non fondi di magazzino. Come accorgersene? State lontani da quei negozi che avevano i ripiani semivuoti prima dei saldi e che poi si sono magicamente riempiti dei capi più svariati.

3) Confrontate i prezzi. Non fermatevi mai al primo negozio, ma confrontate i prezzi di più esercizi.

4) Idee chiare. Cercate di avere le idee chiare sulle spese da fare prima di entrare in negozio: sarete meno influenzabili dal negoziante e correrete meno il rischio di tornare a casa carichi di capi di abbigliamento, magari anche a buon prezzo, ma dei quali non avevate alcun bisogno e che non userete mai. Gli sconti superiori al 50% spesso nascondono merce non esattamente nuova o prezzi vecchi gonfiati.

6) Prova dei capi. Non c'è l'obbligo. È rimesso alla discrezionalità del negoziante. Ma il consiglio è di diffidare di quei negozianti che non vi vogliono far provare i capi di abbigliamento o che per farvela provare vi chiedono un anticipo


Articolo letto: 122 volte
Categorie: , Curiosità, Guide


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook