Roma, aggredito e picchiato un uomo che stava tentando di stuprare una bambina. Cosa ne pensate? Ritenete giusta questa violenza?

Biella
13:00 del 02/03/2015
Scritto da Gerardo

Via Tiburtina: rompono il naso ad un 36enne che aveva molestato una minore. L’episodio si è verificato in un complesso residenziale nella zona di Santa Maria del Soccorso. In manette un 36enneLa rottura del naso ed un arresto per violenza sessuale a danno di una minorenne. Questo quanto si è guadagnato un uomo di 36 anni, nato in Sudan ma da anni residente a Roma, disoccupato ed incensurato, ritenuto responsabile di avere molestato una bambina di 12 anni, in un complesso abitativo di via Tiburtina, zona di Santa Maria del Soccorso – Tiburtino III.

NASO ROTTO – L’intervento dei Carabinieri della Stazione Roma Santa Maria del Soccorso era stato richiesto al 112 perché il citato straniero era stato aggredito da un altro uomo, non ancora identificato e, soccorso dai sanitari del 118. Accompagnato all’ospedale Umberto I con una frattura delle ossa nasali, aveva riportato una prognosi di 15 giorni.

MOLESTIE SU UNA MINORE – Nel contempo, le indagini esperite dai Carabinieri sul luogo dell’aggressione hanno consentito di accertare che il sudanese era stato picchiato da un non ancora identificato soggetto, perché si era reso responsabile di molestie sessuali ai danni di una bambina.

PALPEGGIATA INSISTENTEMENTE – La 12enne vittima dell’aggressione è stata sentita con il supporto di una psicologa specializzata e ha confermato di essere stata palpeggiata insistentemente dall’uomo e, accompagnata in ospedale, le è stato riscontrato uno stato d’ansia derivante dalla violenza.

VIOLENZA SESSUALE – Sulla base degli elementi raccolti, il 36enne sudanese è stato arrestato per violenza sessuale in danno di minorenne.


Articolo letto: 811 volte
Categorie: Cronaca


Domanda Rank Italia
Cosa ne pensi della pedofilia?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Walter

03/03/2015 10:28:18
Orribili esseri da rinchiudere per sempre o da mandare a morte ( perchè se liberi sicuramente recidivi ) . A quelli che invocano la castrazione chimica: sappiate che si è constatato che è un trattamento inutile che comunque va ripetuto ( come fai a controllare se tutti ripetono regolarmente il trattamento ? ).
4

Emilio

02/03/2015 15:59:00
Li detesto ... non ho parole. In questi casi sono favorevole alla castrazione chimica dobbiamo proteggere assolutamente i nostri bambini ad ogni costo.
4

Tarquinio

02/03/2015 13:46:39
Sono dei malati mentali gravissimi, quindi individui da curare e controllare in aree protette, no' da castrare o uccidere o torturare perché in questo si misura la nostra civiltà.
4

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook