Riuscireste ad accettare un bambino frutto di uno stupro? | Delicata meditazione di Donna cerca Uomo

Sassari
11:50 del 24/12/2014
Scritto da Gerardo

Terreste un bambino nato da uno stupro? Noi pensiamo che non ci sia cosa peggiore a livello psicologico per un bambino e anche per la madre. Non solo sapere di essere il prodotto di uno stupro, ma sapere anche chi ha abusato della madre che l’ha messo al mondo. Non voglio entrare in merito alla questione del tenere o meno in grembo la conseguenza di uno stupro, infatti pensiamo che sia un gesto di estremo coraggio per una donna portare a termine una gravidanza simile, anche se pensiamo che in questi casi anche il bambino è vittima dello stupro e come tale non dev’essere oggetto di ulteriore violenza.

E’ come quando, in Italia, i figli di una donna che si separa perchè il marito è violento, continuano ad avere rapporti con il padre ...ne più ne meno....c è qualcosa di estremamente sbagliato in tutto questo, perchè un padre violento (o un violentatore) non potrà mai essere un vero esempio per il figlio, anzi contribuirà a deviare la sua maturazione e la sua crescita...soprattutto lo stupratore , nella stragrande maggioranza dei casi, non si ferma mai alla sua prima vittima ,e non cambia nel corso degli anni. Che esempio può essere per il figlio? Che messaggio passerebbe nella mente di quel bambino? Che un uomo che stupra ha comunque diritto di esercitare la patria potestà sulle sue stesse vittime? Se tutti partissimo dal presupposto che anche il bambino che nasce da uno stupro è parte lesa, sarebbe tutto diverso.

Ci sono stupratori che si pentono e decidono di sposare la loro vittima, o almeno di riconoscere il figlio; comunque è vero che la maggior parte delle donne violentate abortiscono, a parte poche che non lo fanno perchè contrarie all'aborto. Inoltre ricordiamoci che anche in Italia fino a 50 anni fa il reato di stupro poteva essere cancellato se l'aggressore sposava la vittima: sono tutte sacche di maschilismo dure a morire.

Sicuramente il bambino non ha colpe, ma bisogna anche capire la donna e se rinunciasse a portare avanti un concepimento non voluto non è da condannare. La madre come si comporterà col bambino qualora avvenisse? Ma Mettiamoci un attimo nei panni di un bambino nato da uno stupro.

Riusciresti ad accettare l'idea di essere al mondo solo perchè tua madre è antiabortista? Dopotutto non sei nato da un atto d'amore, ma da una pura violenza fisica e psicologica. Tua madre non ti voleva ma ti ha fatto nascere lo stesso perchè l'aborto è una brutta cosa. E poi ti ha scaricato in un orfanotrofio come un vecchio soprammobile pensando che presto qualcuno prima o poi verrà ad adottarti. Come dire: sei vivo, io ho la coscienza a posto per non aver abortito perciò posso tranquillamente lavarmene le Mani.

FONTE: DONNA CERCA UOMO


Articolo letto: 1437 volte
Categorie: Sesso


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Ricerche correlate

Stupro -

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook