I popoli che si nutrono di riso in genere lo cuociono senza mai mescolarlo. Solo noi lo facciamo, per la preparazione di un nostro piatto tipico: il risotto. E  il risotto alla parmigiana ne è la ricetta base.

Trento
10:30 del 01/09/2017
Scritto da Carla

I popoli che si nutrono di riso in genere lo cuociono senza mai mescolarlo. Solo noi lo facciamo, per la preparazione di un nostro piatto tipico: il risotto. E  il risotto alla parmigiana ne è la ricetta base.

Ingredienti per Per 4 persone persone

400 grammi riso arborio

70 grammi burro

1 cucchiaio olio di oliva

q.b. parmigiano reggiano

1 cipolla

1,25 litro brodo di carne

Preparazione

Su un fuoco di media intensità ponete una padella con 20 grammi di burro e, quando quest’ultimo si sarà sciolto, aggiungete la cipolla tritata finemente. Quando risulterà ben dorata, aggiungete il riso e lasciatelo tostare per un paio di minuti fino a quando non risulterà trasparente. Versate quindi il vino bianco, mescolate e lasciate cuocere.

Quando il vino sarà evaporato, aggiungete il brodo poco alla volta e fate cuocere a fuoco basso per altri 15 minuti o comunque fino a quando il risotto non sarà pronto.

Togliete la padella dal fuoco, aggiustate di sale, aggiungete il rimanente burro e il Parmigiano Reggiano grattugiato e mescolate per bene fino a quando il risotto non risulterà cremoso, quindi servitelo immediatamente.

Curiosità

Nonostante a dispetto delle numerose leggende sulla nascita del vino sia impossibile risalire con precisione al momento in cui un essere umano ebbe per primo l’idea di far fermentare del succo d’uva, vi sono numerose prove che testimoniano come più di cinquemila anni fa nell’odierna Georgia venisse praticata una vera e propria attività vinicola.
In Italia, invece, la pratica della coltivazione della pianta della vite venne introdotta da Fenici ed Etruschi, ma furono questi ultimi i primi ad avere per primi l’idea di utilizzare il vino come componente delle ricette: in particolare lo utilizzavano per marinare la carne, al fine di conservarla, o come base di cottura per aromatizzate gli altri alimenti, proprio come avviene ancora al giorno d’oggi nella preparazione del risotto.


Articolo letto: 82 volte
Categorie: , Cucina


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook