Ti promette amore eterno, ma dopo la fase iniziale della relazione diventa un latitante

Milano
08:00 del 26/11/2018
Scritto da Gregorio

Ti promette amore eterno, ma dopo la fase iniziale della relazione diventa un latitante. Ti giura fedeltà eterna e nel frattempo si costruisce un harem di donne dove rifugiarsi tra un litigio e un momento di noia nella coppia. Prima parla di matrimonio e figli, poi ti propone di vendere prestazioni sessuali di coppia online.

Ti colpevolizza per le emozioni che ti induce a provare. Incapace di ricevere amore e dare affetto, ti maltratta con la sua freddezza emotiva. Lancia occhiate di disprezzo, sputa sarcasmo e ti stordisce di allusioni destabilizzanti. Campione di fughe improvvise, illude, devasta e distrugge anime.

Ti fa toccare il cielo con un dito e poi ti spinge giù, facendoti rotolare verso l’inferno. In modo impercettibile, subdolo e silente ti fa sentire pazza. Si presenta come un principe azzurro, ma se lo guardi con più attenzione scopri che è grigio. È il predatore sociale che fa leva sui tuoi momenti di vulnerabilità per manipolarti.

È un criminale emotivo che entra nella tua vita, ti succhia l’energia vitale e fa vacillare ogni singolo aspetto della tua vita. La bilancia relazionale pende solo dal tuo lato, nega il tuo bisogno di affetto e nega di negarlo. Si comporta come il partner perfetto fino a quando ti accorgi di aver amato una persona che non è mai esistita.

Instaurare e mantenere un legame con una persona così significa perdere l’autonomia di pensiero e riporre la tua dignità in cantina. È importante conoscere e riconoscere i suoi comportamenti ed evitare qualsiasi intimità. Amatestessa è un blog-book sull’amore per se stesse, le relazioni pericolose e sul salvarsi da sole. […]


Per fortuna il mondo pullula di persone sane. Pensa a quanti ragazzi buoni là fuori non vedono l’ora di conoscerti! Prima di imbatterti in una nuova relazione, meglio mettere in borsa un elenco delle caratteristiche necessarie e imprescindibili di ogni relazione, che possono aiutarti a fare chiarezza e fungere da linee guida generali.

  • Rispetto reciproco; rispetti le scelte del tuo partner, il suo modo di essere, le sue opinioni, il suo lavoro, i suoi spazi personali e ti senti a tua volta rispettata in toto.
  • Uguaglianza: nella relazione avete uguali diritti e doveri. Il diritto di dedicarsi alle proprie amicizie 67 e alle proprie passioni al di fuori della vita di coppia e il dovere di entrambi di contribuire alle faccende domestiche, alla cura dei figli, etc.
  • Nel rapporto c’è passione ed entrambi i partner sono sessualmente soddisfatti.
  • Maturità: entrambi i partner rispettano gli impegni e gli accordi presi.
  • Entrambi i partner sono onesti e sinceri e si fidano l’un dell’altro.
  • Tempo per se stessi: puoi ritagliarti del tempo per te stessa senza sentirti in colpa, inadeguata o ansiosa per l’eventuale reazione negativa del tuo partner.
  • Comunicazione libera: libertà di parlare apertamente di qualunque cosa ti passi per la testa, entrambi i partner comunicano dei rispettivi bisogni, emozioni e problemi senza vergogna o con un imbarazzo minimo.
  • Entrambi i partner sono capaci di gestire i conflitti senza disperazione e senza minacciarsi.
  • I partner coltivano la loro relazione e fanno di essa una priorità.
  • Entrambi i partner sentono di essere speciali l’un per l’altro.
  • Vi apprezzate reciprocamente spesso.
  • Senti che la relazione ti arricchisce, ti fa star bene e ti diverte.
  • Ti piace e ti gratifica sostenere il tuo partner nell’esplorazione dei suoi obiettivi e sogni personali anche quando questo significa restare sola a casa (e viceversa!).
  • Ti senti al sicuro in presenza del tuo partner.
  • Il tuo partner ti lascia entrare nel suo universo emotivo.
  • Nella coppia non c’è nessun tipo di abuso: verbale, psicologico, economico, fisico.
  • Entrambi i partner hanno dei confini prestabiliti: si sentono liberi di rifiutare le richieste dell’altro/a senza sentirsi in colpa o inadeguati, se qualcosa ti ferisce o non ti sembra giusto nel rapporto, ne parli senza paura e vergogna con il tuo partner.
  • L’impegno nella relazione non è visto come “un sacrificio”. Entrambi i partner sono impegnati nel rapporto di coppia ma allo stesso tempo liberi di dedicarsi al proprio lavoro, alle proprie passioni e alle proprie amicizie.
  • Insieme vi divertite da matti! In assenza del partner ti diverti da matti ugualmente!

Da: QUI


Articolo letto: 204 volte
Categorie: , Curiosità, Sociale


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook