LIE TO ME RECENSIONE - Cal è uno straordinario analista di espressioni facciali e linguaggio del corpo, da cui è in grado di capire chi mente e come.

Bari
06:30 del 19/08/2016
Scritto da Luca

LIE TO ME RECENSIONE - Fondatore e guida dell’omonima struttura è il professor Cal Lightman, persona spesso maleducata ed estremamente enigmatica, con una grande passione per le messinscene e per la ricerca della verità. Ha dedicato gran parte della sua vita allo studio di quei brevissimi movimenti riconoscibili solo da un occhio esperto che compaiono sul volto delle persone che cercano di reprimere o nascondere un particolare stato d’animo. Sfuggendo alla coscienza, rivelano i sentimenti autentici del proprio interlocutore e diventano la chiave per capire se si sta parlando con una persona soddisfatta o infelice, rabbiosa o impaurita, colpevole o innocente.

LIE TO ME RECENSIONE - Cal è uno straordinario analista di espressioni facciali e linguaggio del corpo, da cui è in grado di capire chi mente e come. In seguito a questa sua dote innata, scoprire in pochi secondi se la persona che ha di fronte stia dicendo o meno la verità, l’affascinante psicologo ha fondato una società scientifica, la Lightman Group, sempre pronta a cogliere in fallo un presunto omicida, un politico corrotto o un carcerato pentito.

CLICCA MI PIACE PER SEGUIRCI SU FACEBOOK!

LIE TO ME RECENSIONE - Autentiche e infallibili macchine della verità, Cal e la sua squadra aiutano spesso l’FBI, la polizia locale, gli studi legali, le grandi aziende e i semplici privati a risolvere questioni complesse e altamente pericolose.

LIE TO ME RECENSIONE - Sulla scia dello strepitoso successo ottenuto fin dai primi episodi, Lie to Me è già giunta alla terza stagione, merito delle infallibili qualità narrative della serie TV. Lie to Me, infatti, vanta un’integrità realistica costruita sul bagaglio scientifico della criminologia e mescola sapientemente psicologia e attualità, con risultati assolutamente originali.


LIE TO ME RECENSIONE - Nessuna serie mi ha lasciata così indecisa su cosa scrivere come giudizio (non come voto però). “Lie to me” è una serie Statunitense, terminata nel 2011, e durata tre stagioni. Racconta le gesta dell’esperto di comunicazione verbale Cal Lightman, (interpretato da Tim Roth) e del suo staff nel tentare di comprendere chi mente nei casi per cui vengono assoldati dal FBI.

LIE TO ME RECENSIONE - Indubbiamente la prima stagione e metà della seconda sono state molto interessanti, poi le storie sono diventate monotone, ripetitive. Tim Roth mi ha dato l’impressione di essere mono espressivo, e il personaggio che all’inizio della serie ho considerato interessante mi è diventato noioso e scontato. La cosa peggiore di questa serie è che è l’ultima puntata della terza stagione (la tredicesima) lascia tutti i rapporti personali dei personaggi principali aperti, in poche parole la serie è terminata senza una fine


Articolo letto: 405 volte
Categorie: Cinema


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook