Natale sta per arrivare e con lui la corsa al piatto perfetto. Per la Vigilia, speciale giorno di magro, vi proponiamo uno dei piatti più classici della tradizione casalinga da preparare nelle occasioni importanti: i ravioli di pesce.

Torino
10:00 del 24/12/2016
Scritto da Carla

ravioli di pesce sono una raffinatissima pasta fresca tipica della tradizione ligure. Ci sono come al solito molte varianti della ricetta, ripieno con o senza verdura, di solo pesce, oppure con uova e formaggio, la nostra preferita è questa, e vi consigliamo di provarla per una cena di festa. Potete condire i vostri ravioli con diversi condimenti come salsa di pomodoro, pomodorini freschi e olive, panna ed erbe aromatiche... fatevi aiutare dalla vostra fantasia!

Natale sta per arrivare e con lui la corsa al piatto perfetto. Per la Vigilia, speciale giorno di magro, vi proponiamo uno dei piatti più classici della tradizione casalinga da preparare nelle occasioni importanti: i ravioli di pesce. Questi prelibati ravioli conquistano da sempre tutta la famiglia per la loro cremosità e il loro ripieno saporito. Varrà la pena rispolverare la vostra vecchia macchina tira pasta della nonna e i vostri ospiti, tanto deliziati, vi restituiranno gioiosi sorrisi che rallegreranno la tavola delle feste già dalla prima portata! Per chi è più esperto sarà un gioco da ragazzi, per chi è alle prima armi può diventare una gustosa sfida, un prezioso regalo culinario da condividere con i vostri cari nei giorni di festa!

Per la pasta fresca (per 48 ravioli)

Farina 00 300 g Uova 3

PER IL CONDIMENTO

Salmone affumicato 100 g Gamberi 250 g Ricotta 200 g Timo q.b. Brandy 5 g Noce moscata q.b. Pepe nero q.b. Olio extravergine d'oliva q.b. Aglio 1 spicchio

PER IL SUGO

Passata di pomodoro 200 g Sale fino q.b. Pepe nero q.b. Olio extravergine d'oliva q.b. Aglio 1 spicchio Panna fresca liquida 50 g Timo q.b.

Preparazione

Ravioli di pesce

Per realizzare i ravioli di pesce iniziate setacciando la farina in una ciotola (1); a parte rompete le 3 uova in un’altra ciotola così da evitare che eventuali pezzi di guscio finiscano nell’impasto. Versate le uova al centro della farina (2), quindi impastate con energia (3). Considerate che in base alla capacità di assorbimento della farina potrebbe servirne un pochino in più se l'impasto risultasse appiccicoso. Il consiglio è sempre di restare indietro con 40-50 g della dose consigliata e aggiungerne al bisogno.

Ravioli di pesce

Una volta che l'impasto avrà assorbito le uova, trasferitelo su una spianatoia leggermente infarinata e continuate ad impastare a mano fino a ottenere un panetto liscio e omogeneo (4). A questo punto copritelo con pellicola e lasciatelo riposare a temperatura ambiente per circa 30 minuti, lontano da correnti d'aria. Intanto occupatevi del ripieno: pulite i gamberi tagliando via la testa, il carapace, le zampe ed estraete l’intestino ovvero il filamento nero posto sul dorso del gambero (5). Per approfondire nel dettaglio questo procedimento consultate la nostra scheda: come pulire i gamberi. Quindi scaldate un filo di olio di oliva in una padella antiaderente, aggiungete lo spicchio di aglio mondato e intero (6);

Ravioli di pesce

lasciate insaporire solo pochi minuti poi eliminate l'aglio. Versate i gamberi (7), rosolateli per un minuto a fiamma vivace, poi sfumate con il brandy (8) e lasciate evaporare. Una volta evaporato, spegnete il fuoco (9).

Ravioli di pesce

Trasferite i gamberi cotti nel mixer, aggiungete il salmone (10), la ricotta, insaporite con la noce moscata (11) e il pepe a piacere, non aggiungete il sale perché il salmone affumicato è già molto sapido. Frullate il tutto fino ad ottenere un composto omogeneo (12).

Ravioli di pesce

Profumate il ripieno con le foglioline di timo (13) e tenete da parte. Riprendete la pasta fresca, togliete la pellicola e con il tarocco dividetela in due parti uguali, ricoprite con pellicola una parte così che non si secchi e lavorate l’altra tirandola con la macchina tira pasta (14) fino ad uno spessore di circa 1 mm (fino al numero 8 della macchina) (15). Otterrete una lunga sfoglia da dividere in due parti uguali.

Ravioli di pesce

Prendete lo stampo dei ravioli, spolverizzatelo con la farina (16), recuperate una delle due sfoglie (coprite l’altra sfoglia con la pellicola per non farla seccare), stendetela leggermente con il mattarello in modo che abbia la stessa larghezza dello stampo quindi adagiatela sopra e pressate delicatamente la parte dell’incavo per creare le conchette (17), farcite la pasta con un cucchiaino di ripieno (18), non esagerate per non rischiare che non si sigillino bene i ravioli e si aprano in cottura.

Ravioli di pesce

Spennellate i bordi con l’acqua per far aderire meglio la pasta (19), ricoprite con la seconda sfoglia (20) fate aderire con le mani poi pressate la superficie facendo rotolare il mattarello così che si sigillino bene le due sfoglie di pasta (21).

Ravioli di pesce

Eliminate delicatamente la pasta in eccesso (22), rovesciate quindi lo stampo per staccare i ravioli (23) e adagiateli su un canovaccio spolverizzato con farina (24).

Ravioli di pesce

Preparate quindi il condimento: portate a ebollizione una pentola colma d'acqua che servirà poi per cuocere i ravioli, salate a piacere quando sarà arrivata a bollore. Quindi in un tegame dai bordi alti versate un filo di olio di oliva, insaporite per un paio di minuti con lo spicchio d’aglio sbucciato intero (25). Poi toglietelo e versate la passata di pomodoro, pepate, salate a piacere (26); cuocete a fuoco moderato per circa 15 minuti. Una volta pronto il sugo, lessate i ravioli nell'acqua salata bollente (evitate di farla bollire con veemenza per evitare che i ravioli si sfaldino) (27). Cuoceteli per circa un paio di minuti o fino a quando non riaffioreranno in superficie.

Ravioli di pesce

Nel frattempo, ora che il sugo è pronto, versate la panna fresca liquida nel tegame (28) mescolate e cuocete ancora un paio di minuti a fuoco basso; quando i ravioli saranno riaffiorati in superficie (29) scolateli direttamente nel sugo (30).

Ravioli di pesce

Mescolate delicatamente per evitare di sfaldarli (31), insaporite con qualche fogliolina di timo (32) e servite ben caldi i vostri ravioli di pesce (33).

Conservazione

Si consiglia di cuocere i ravioli appena preparati, in alternativa potete conservarli in congelatore per qualche ora o per 1 mese al massimo. Per congelarli procedete in questo modo: riponete il vassoio con i ravioli in congelatore per un paio d’ore o fino a quando non saranno induriti. Quindi disponeteli in sacchetti gelo alimentari. Quando li vorrete utilizzare estraete il sacchetto gelo dal congelatore e cuoceteli in abbondante acqua salata ancora congelati.

Consiglio

I ravioli di pesce sono un piatto da gustare tutto l’anno nelle vostre occasioni speciali, quando la stagione lo permette potete condirli con un sugo fresco di pomodorini ciliegino oppure con un profumata salsa al basilico.


Articolo letto: 116 volte
Categorie: , Cucina


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook