RANDI INGERMAN HOT - È il 1995 quando Randi da Philadelphia, modella, conquista l'Italia con un miniabito bianco passeggiando maliziosa in uno spot della vodka Keglevich.

Torino
16:30 del 18/11/2017
Scritto da Gerardo

RANDI INGERMAN HOT - È il 1995 quando Randi da Philadelphia, modella, conquista l'Italia con un miniabito bianco passeggiando maliziosa in uno spot della vodka Keglevich. A incantare, quasi più che il fisico statuario, è un contrasto cromatico – capelli afro nerissimi, pelle abbronzata, occhi verdi smeraldo – destinato a rimanere impresso nella memoria di una generazione. Alla fine decide di rinunciare a costruire la sua carriera in America, e di fermarsi in Italia. Per amore – con Luca Bestetti, che conosce dal ’92 e che dal 2001 al 2004 sarà suo marito –, per il successo che ottiene come modella e attrice, ma soprattutto per iniziare una nuova vita altrove dopo che il padre, proprio in quel 1995, è morto negli Stati Uniti per un errore medico. Purtroppo, sarà solo il primo di una serie di lutti devastanti. 
All’inizio degli anni Duemila Randi ha due aborti (uno nel 2003, pochi giorni dopo essere stata l'inconsapevole vittima di Scherzi a Parte). La mattina di un giorno del 2005 la nipotina di 9 mesi, figlia di suo fratello, non si sveglia dopo essere stata allattata al seno dalla madre tossicodipendente. Due anni dopo è lo stesso fratello, padre della bambina, a morire per un'overdose di antidepressivi.

RANDI INGERMAN HOT - I GRANDI DOLORI – Una vita che ha attraversato grandi dolori, quella di Randi Ingerman: la morte del padre, quella del fratello per overdose di antidepressivi, quella della nipotina allattata da una madre tossicodipendente e i suoi gravi problemi di salute: “Dopo otto anni di ricerche vane”, continua Randi Ingerman a Vanity Fair, “una dottoressa ha trovato la diagnosi: epilessia causata da malformazione del lobo temporale sinistro. “Dobbiamo operarti”, mi ha detto, “e toglierti un pezzo di cervello”. Per ora, visti i rischi ed effetti collaterali dell’operazione, ho detto di no”. E ora, Randi è ambassador della Federazione italiana epilessie.

RANDI INGERMAN HOT - GLI ABORTI - randi Ingerman fa un bilancio vero e proprio dei suoi primi 50 anni: “In più, oggi ho Qualche capello bianco, e un pezzetto di saggezza. In meno, Molti amici, mio fratello, la mia nipotina, la possibilità di diventare mamma, dopo tre aborti spontanei. Ho sofferto, ho pianto, ma alla fine ho accettato il mio destino. Dio vuole qualcos’altro per me. Non un figlio, ma la possibilità di aiutare altri bambini”.

RANDI INGERMAN HOT - LE PROPOSTE INDECENTI – Ma Randi Ingerman racconta anche di quando era una delle donne più desiderate d’Italia. Senza troppe gioie, però: “Era terribile”, dice a Vanity Fair. “Ho ricevuto almeno sei proposte indecenti dagli uomini più potenti in Italia. Mi offrivano palazzi, weekend romantici a Parigi… una volta un principe arabo voleva “affittare” me, americana ebrea. Poco dopo la mia separazione, un uomo molto famoso mi offrì 500 mila euro per fingermi la sua fidanzata e farci fotografare insieme da un settimanale. Ma ho sempre risposto che c’erano un sacco di troie disponibili a farlo a tariffe migliori”. E oggi, com’è la vita a 50 anni? “Mi alzo ogni giorno e cerco una piccola gioia. Anche per un tramonto, ne vale la pena”, conclude Randi Ingerman a Vanity Fair.






Articolo letto: 1822 volte
Categorie: , Gossip


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook