Ragazzi disabile disturba in Chiesa: il Vescovo lo fa cacciare. E' stato accompagnato all’uscita dalla chiesa dove stava per essere cresimato suo fratello poiché "disturbava" la messa

Rovigo
09:30 del 24/05/2015
Scritto da Gerardo

E' stato accompagnato all’uscita dalla chiesa dove stava per essere cresimato suo fratello poiché "disturbava" la messa. E' quanto capitato a Massimiliano, 25enne di Pontecchio, affetto da una grave disabilità che però non gli impedisce di relazionarsi con amici e parenti. Secondo quanto scrive il Gazzettino, quando, durante la messa, si è accorto di esser attorniato dai suoi, gli sarebbe venuto spontaneo urlare e battere le Mani per la felicità. In quel momento, però, il vescovo era impegnato nella predico. Vistosi interrotto, ha prima atteso che Massimiliano smettesse di far rumore per poi, più o meno sarcasticamente, chiedere: "Posso continuare?". Il ragazzo, però, poco dopo avrebbero ripreso a farsi sentire. E il padre, in evidente imbarazzo per il precedente rimprovero del vescovo, ha preferito di portarlo fuori. Un'uscita che sarebbe stata accompagnata dal commento del vescovo: "Sì, ecco, forse è meglio se lo portate fuori. Qui lui non sta bene”.


Articolo letto: 1213 volte
Categorie: Cronaca


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Ramona

24/05/2015 09:38:15
Bisogna segnalarlo al Papa sperando che intervenga contro questo uomo che è tutt.altro che di chiesa. A Massimiliano al fratello e ai genitori un caloroso abbraccio di solidarietà.
4

Ricerche correlate

Chiesa - Chiesa Cattolica - Papa - Papa Francesco - Salute -

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook