Prostituzione: costringevano alcune giovani ragazze ungheresi a battere, sgominata la banda

Rimini
16:48 del 19/12/2014
Scritto da Gerardo

Molte ragazze vengono dall'Est Europa in Italia con la speranza di farsi una nuova vita e di trovare condizioni migliori rispetto a quelle dei loro paesi. Il problema è che, spesso, vengono sfruttate da gente senza scrupoli che le costringono a fare ciò che non avrebbero mai voluto.

Sappiamo bene che in Italia quello della prostituzione è un reato. In realtà, il fenomeno va analizzati nei dettagli perché c'è da considerare coloro che di loro spontanea iniziativa decidono di iniziare a prostituirsi e quelle che invece sono costrette a battere sui marciapiedi. Dunque, ci sono molti interessi e criminali dietro la prostituzione.

A Rimini è stata sgominata una banda di delinquenti che avevano ridotto in schiavitù alcune ragazze ungheresi le quali erano state portate in Italia offrendo loro guadagni semplici attraverso la prostituzione. In realtà, i guadagni non andavano a loro ma da alcuni connazionali che le picchiavano e che non davano loro più di vitto e alloggio. Sono finiti in manette tre ungheresi e un siciliano, l'accusa è di favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione.


Articolo letto: 1203 volte
Categorie: Cronaca, Sesso, Sociale


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook