PRESTITO PER RISTRUTTURAZIONE PRIMA CASA - Complice anche la possibilità di detrarre le spese, molti italiani sono tentati dalla possibilità di ristrutturare la propria casa.

Milano
08:00 del 31/03/2018
Scritto da Samuele

PRESTITO PER RISTRUTTURAZIONE PRIMA CASA  - Complice anche la possibilità di detrarre le spese, molti italiani sono tentati dalla possibilità di ristrutturare la propria casa. Chi non dispone subito dell'importo richiesto dall'impresa, può ricorrere a un finanziamento e, in questo ambito, il mercato è piuttosto variegato. Molti prodotti sono pubblicizzati a gran voce, spesso mettendo in evidenza lo spread molto basso e, in qualche modo, tralasciando il Taeg, che è il vero costo del finanziamento. Alcune offerte, invece, sono limitate nel tempo o vincolate a fattori diversi come durate o importi minimi e massimi.

PRESTITO PER RISTRUTTURAZIONE PRIMA CASA  -Mutui ad hoc: il confronto

Se, per finanziare i lavori di ristrutturazione, opti per un mutuo è bene ricordare che nessuna banca che offre un mutuo può obbligarti ad aprire un conto corrente o importi una polizza venduta dalla stessa banca. 

Da un punto di vista economico, i mutui a tasso variabile hanno dei tassi più bassi dei mutui fissi di circa due punti percentuali. Il nostro consiglio, perciò, è quello di scegliere il tasso variabile solo se sei in grado di sopportare variazioni della rata mensile anche del 30%. Se stai cercando un mutuo, fatti aiutare dal nostro servizio per trovare il più conveniente.

PRESTITO PER RISTRUTTURAZIONE PRIMA CASA  -Finanziamenti UniCredit per Ristrutturazione prima casa

Se per richiedere un prestito per la ristrutturazione della propria casa si decide di rivolgersi alla Banca Unicredit è possibile controllare inizialmente sul suo sito. Digitando infatti sulla barra di ricerca del proprio motore di ricerca “unicredit finanziamenti” la prima cosa sulla quale sarà possibile cliccare è il link che conduce alla spiegazione del funzionamento di vari tipi di prestiti. Se invece di cliccare lì si guarderà un po’ più in basso si noterà che l’Unicredit stessa suddivide le varie tipologie di prestito e propone proprio un link che dice “Devi Ristrutturare Casa?”. Cliccando su questo link che sembra fare proprio al caso nostro ci apparirà una home page dedicata alle nostre esigenze.

Vediamo cosa propone dunque l’UniCredit per coloro che desiderano prendere un prestito per una ristrutturazione di casa. La quantità di denaro che si può ricevere in prestito parte da un minimo di 5.000 euro ad un massimo di 100.000 euro. A seconda delle esigenze del singolo cliente che si rivolge alla banca, la durata ha una flessibilità che parte dai tre anni per giungere sino ai 10 anni. L’UniCredit ci informa che non serve avere delle garanzie reali. Anche per quanto riguarda le rate sarà possibile scegliere l’opzione che più si adatta alle esigenze del singolo. Vi è la possibilità di fare un addebito sul conto. L’addebito viene fatto ogni mese sul conto corrente oppure su una carta prepagata Genius. Questa opzione può essere scelta solamente nel caso in cui il finanziamento non superi i 30.000 euro. Un altro modo di restituire il finanziamento ricevuto è quello di utilizzare delle rate mensili posticipate. Queste ultime comprenderanno la quota interessi ed anche la quota capitale. La UniCredit propone una rata costante. Per quanto riguarda invece l’importo della rata è possibile sceglierne la durate e l’importo in base ai propri interessi ed alle proprie personali esigenze. Vi è poi la possibilità di scegliere l’opzione di una rata tonda, come ad esempio 100, 120, 200, 350 euro.

Sulla pagine online dell’Unicredit, a seguito di queste spiegazioni, viene proposto un esempio di prestito, con evidenziati anche il TAN ed il TEAG. Vediamo ora insieme questo esempio. L’esempio dell’offerta prevede un importo di prestito per dei lavori di ristrutturazione di casa pari a 50.000 euro. La durata in anni è pari ad 8 mentre le rate sono da 669,31 euro. Il TAN fisso è pari al 6,50% mentre il TAEG è segnato al 7,01%. Ovviamente per ottenere un preventivo personalizzato la cosa che viene consigliata dal sito stesso dell’UniCredit è quella di richiedere un appuntamento. In filiale infatti ci sarà certamente un professionista che saprà chiarire al meglio tutte le incertezze ed indirizzare il cliente verso le opzioni più consone per la sua situazione personale.


PRESTITO PER RISTRUTTURAZIONE PRIMA CASA  -Prestito Findomestic per Ristrutturazione casa: i finanziamenti migliori

Se per ricevere un prestito per ristrutturare si decide di rivolgersi alla banca Findomestic, si può fare lo stesso procedimento, ovvero quello di informarsi inizialmente sul sito internet per vedere che cosa è possibile fare. Anche in questo caso sul sito troveremo l’apposita sezione dedicata ai prestiti adibiti alla ristrutturazione della casa che prende proprio il nome di “Finanziamenti Ristrutturazione Casa”. Su questo sito vi è la possibilità di calcolare una propria rata dopo aver inserito nell’apposita scheda i propri dati. Qui è possibile selezionare il tipo di progetto che si desidera realizzare per il quale stiamo andando a richiedere il prestito e successivamente l’importo del quale abbiamo bisogno. In questo caso viene specificato che l’importo massimo che si può richiedere è pari a 60.000 euro.

La prima cosa che Findomestic mette in evidenza sul proprio sito sono le percentuali del TAEG e del TAN che propone per i suoi prestiti facendo, anche in questo caso come nel caso precedente, un esempio di prestito. Qui si propone come esempio un prestito di 15.000 euro con un TAN fisso pari al 6,25 % ed un TAEG fisso al 6,43 %. Le rate base per la restituzione del prestito saranno pari a 199 euro al mese e saranno 96. Moltiplicando dunque queste 96 rate per la restituzione del prestito per i 199 euro di ognuna di esse si otterrà il numero totale di denaro dovuto per la restituzione, ovvero 19,104 euro. Ovviamente questo è solamente un esempio che Findomestic ci propone per farci comprendere subito quali siano alcune delle caratteristiche delle tipologie di prestito che questa banca propone ai suoi clienti. Successivamente sul suo sito Findomestic mette a disposizione del proprio utente una lista di requisiti necessari per poter ottenere da loro un prestito per la ristrutturazione di casa.

Findomestic evidenzia poi tre punti che ritiene vantaggiosi per i propri clienti, ovvero: la possibilità di ottenere un prestito online utilizzando la propria firma digitale, la possibilità di cambiare le rate senza costi aggiuntivi e il fatto che i costi accessori non comportino delle spese in più. Vengono poi elencate delle caratteristiche che è necessario avere affinché il prestito possa essere concesso da parte della banca Findomestic. I requisiti che colui che richiede il prestito deve avere sono i seguenti: deve avere fra i 18 ed i 75 anni; deve possedere un reddito dimostrabile; è necessario che risieda nel territorio italiano e deve essere il titolare di un conto corrente. Per quanto riguarda invece le caratteristiche del prestito sono le seguenti: l’importo deve essere compreso fra i 1.000 euro ed i 60.000; il progetto può essere finanziato nella sua totalità, non sarà necessario cambiare la propria banca in quanto si potrà ricevere la somma di denaro stabilita direttamente sul proprio conto corrente. Si potrà poi usufruire anche della possibilità di cambiare la rata o saltarla. L’erogazione del prestito viene fatta direttamente sul conto corrente bancario mentre il rimborso verrà addebitato, sempre sul conto corrente.

PRESTITO PER RISTRUTTURAZIONE PRIMA CASA  -Prestito Agos per Ristrutturazione della prima casa

Il prestito per la ristrutturazione della casa è un finanziamento che offre anche Agos, la quale offre servizi di prestiti online. Anche in questo caso, come nei due casi precedenti, è possibile informarsi in maniera iniziale sul sito internet dell’agenzia stessa. Anche in questo caso andremo a prendere in considerazione quella sezione del sito che tratta esclusivamente dei prestiti per la ristrutturazione della casa, ma è possibile informarsi anche in merito ad altre tipologie di prestiti. Agos offre la possibilità di ricevere un finanziamento che arriva sino ai 30.000 euro. Viene specificato inoltre che il denaro che viene preso in prestito sarà disponibile già dopo 48 ore che è stata accettata la richiesta.

Vi sono anche delle recensioni in merito ai servizi che Agos offre che arrivano a 4 stelle su 5 di totalità. Sul sito Agos si evidenzia come, scegliendo il prestito che qui viene proposto, si possa saltare una rata, modificare la durata del finanziamento richiesto ed anche modificare l’importo del finanziamento stesso. Tutto ciò può essere fatto senza dover aggiungere delle spese. Anche in questo caso, come nei precedenti trattati, si consiglia all’utente del sito di recarsi nella filiale Agos più vicina per poter parlare con un consulente e scegliere l’opzione migliore per le proprie esigenze. La Agos propone poi anche un’offerta che sarà valida sino al 30 giugno del 2018.

PRESTITO PER RISTRUTTURAZIONE PRIMA CASA  -Prestito BancoPosta Ristrutturazione prima casa: i finanziamenti di Poste Italiane

Abbiamo preso in considerazione enti differenti fra di loro che concedono ai propri clienti dei finanziamenti per la ristrutturazione della propria casa. Ora ci occuperemo invece di come le Poste offrono questo servizio ai cittadini. Anche in questo specifico caso come nei tre casi precedenti che abbiamo preso in considerazione oggi, per avere un’idea iniziale che possa consentirci di comprendere e di paragonare varie proposte, la cosa più semplice da fare è quella di controllare bene il sito delle poste. Digitando infatti all’interno della barra di ricerca del nostro motore di ricerca “ristrutturazione casa prestito BancoPosta”, ci apparirà, fra i vari link, il sito ufficiale delle Poste Italiane che ci fornirà delle prime delucidazioni in merito al prestito per la ristrutturazione di casa.

Le poste hanno riservato ai titolari di un conto BancoPosta i seguenti vantaggi per un finanziamento per la ristrutturazione di una casa. Adesso vedremo insieme le caratteristiche dei prestiti bancoposta. Questa tipologia di finanziamento prevede un importo minimo che parte dai 10.000 euro sino ad arrivare ai 60.000 euro. Vi è poi la possibilità di suddividere le varie rate a partire da un minimo di 30 sino ad arrivare ad un massimo di 120 rate mensili. Sul sito si evidenzia poi il fatto che ci sia attualmente una promozione per tutti coloro che hanno intenzione di richiedere un finanziamento per la ristrutturazione di casa che abbia un importo che sia uguale o superiore ai 25.000 euro. Questa promozione è valida sino al 31 marzo del 2018. Successivamente vengono indicati tutti i passaggi che è necessario compiere per poter richiedere un prestito per la ristrutturazione di casa presso le Poste.

La prima cosa da fare è ovviamente cercare l’ufficio postale più vicino per poi prendere un appuntamento con un consulente. Questa procedura, ovvero quella di prendere un appuntamento con un consulente, è possibile svolgerla anche tramite telefono. Viene infatti indicato un numero verde al quale potersi rivolgere per prenotare un appuntamento o per prendere delle informazioni più dettagliate in merito al prestito prendendo in considerazione tutte le nostre esigenze. Ovviamente la fase finale del nostro percorso di richiesta di prestito prevede che ci si rechi nella filiale scelta, all’interno della quale sarà possibile incontrare di persona il consulente adibito che potrà prendersi cura di tutte le nostre esigenze ed indirizzarci verso la soluzione più adatta alle nostre disponibilità economiche ed alle nostre necessità per quanto riguardano i lavori di ristrutturazione della nostra casa.

Possono richiedere un prestito per la ristrutturazione di casa alle Poste non solo coloro che sono titolare di un conto BancoPosta ma anche coloro che hanno intestato a proprio nome un libretto di risparmio postale nominativo ordinario. In quest’ultimo caso però l’importo massimo che può essere richiesto arriva sino a 30.000 euro.

Altre caratteristiche necessarie affinché si possa richiedere un prestito BancoPosta per la ristrutturazione di casa sono quelle che andremo adesso a vedere insieme. Sarà necessario infatti essere residenti in Italia e possedere un reddito che sia dimostrabile, da lavoro o da pensione. Quando ci si recherà nell’ufficio postale scelto per la richiesta del nostro prestito per la ristrutturazione di casa sarà necessario presentare i seguenti documenti: chiaramente un documento di identità valido, la propria tessera sanitaria ed un documento di reddito


Articolo letto: 487 volte
Categorie: , Finanza, Guide


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook