Polpette di verdure. Le polpette di verdure sono un gustoso secondo piatto della tradizione povera, adatto a grandi e piccini

Bologna
11:20 del 11/07/2015
Scritto da Gerardo

Le polpette di verdure sono un gustoso secondo piatto della tradizione povera, adatto a grandi e piccini: croccanti bocconcini dorati racchiudono un ripieno saporito e colorato di verdure di stagione tenute insieme dal formaggio, dalle uova e dal pangrattato, come nella migliore tradizione delle nostre nonne. Le polpette di verdure hanno infatti una lunga tradizione nella cucina di casa del nostro paese: da modo per portare in tavola un piatto gustoso seppur fatto di pochi ingredienti contadini, a espediente delle mamme per far mangiare le verdure ai propri bambini, tutti abbiamo dei ricordi legati a questa pietanza, che al primo morso ha il suggestivo potere di riportarci all’infanzia. Oggi che il boom, che aveva portato sulle tavole italiane piatti spesso meno sani e più costosi, è un lontano ricordo, stiamo tornando a un clima culturale più consapevole della necessità di ridurre gli sprechi alimentari, riscoprendo piatti genuini e di recupero. Sì, perché anche se nella nostra ricetta vi proponiamo una versione “base” delle polpette, con gli ortaggi più comuni della nostra cucina, il consiglio che vogliamo darvi è di rivisitare di volta in volta la ricetta arricchendola con le verdure che l’orto (e il frigo) vi offre di stagione in stagione…sì, anche quelle avanzate dal giorno prima! Le polpette nascono così, e non c’è modo più autentico e bello di prepararle e gustarle.

Ingredienti per circa 24 polpette

Carote 160 g Porri 70 g Fagiolini 160 g Patate 350 g Uova medie 2 Parmigiano reggiano grattugiato 100 g Aglio 1 spicchio Prezzemolo 5 g Noce moscata grattugiata 1 g Pepe nero macinato 1 g Sale 3 g Zucchine 150 g

PER IMPANARE

Pangrattato 40 g Uova medie 1

PER FRIGGERE

Olio di semi di arachide q.b.

Preparazione

Polpette di verdure

Per preparare le polpette di verdure, per prima cosa mettete sul fuoco una pentola con abbondante acqua fredda salata e immergetevi le patate (1) dopo averle accuratamente lavate. Cuocetele a lungo, per 35-40 minuti, poi pelatele ancora calde (2), schiacciatele con lo schiacciapatate e ponetele in una ciotola capiente (3).

Passate poi alle altre verdure: per prima cosa lavatele. Tagliate quindi il porro a rondelline (4), le carote a dadini di mezzo centimetro (5) e i fagiolini a piccoli tocchetti (6).

Tagliate anche le zucchine a dadini come le carote (7) ed infine tritate finemente il prezzemolo (8). Mettete sul fuoco un tegame capiente, ponetevi l’olio e lo spicchio d’aglio sbucciato (9).

Appena l’olio si sarà insaporito, rimuovete l’aglio e versate i porri (10). Fate andare per qualche minuto, poi unite le carote (11) e dopo ancora un minuto i fagiolini (12).

Infine aggiungete le zucchine (13), e fate cuocere per circa 10 minuti, facendo in modo che le verdure rimangano leggermente croccanti (se in cottura dovessero asciugarsi eccessivamente, potete allungarle con un paio di cucchiai di acqua). Quando le verdure sono pronte, regolate di sale (14) e pepe, amalgamate bene e lasciate intiepidire (15).

Prendete ora le patate schiacciate, e aggiungete nella stessa ciotola: il formaggio grattugiato (16), le uova leggermente sbattute (17), il sale, il pepe (18) e la noce moscata (19). Unite anche le verdure ormai tiepide (20) e il prezzemolo tritato (21).

Amalgamate bene per ottenere un composto dalla consistenza giusta per essere lavorato (22) (se dovesse risultare eccessivamente molle, potete aggiungere un po’ di pangrattato, ma senza esagerare altrimenti rischierete di ottenere polpette troppo secche). Inumiditevi le dita e formate le polpette prendendo di volta in volta circa 50-55 g di composto (23). Disponete sul piano da lavoro una vaschetta con 1 uovo sbattuto e un vassoio con il pangrattato. Immergete ciascuna polpetta prima nell’uovo e poi nel pangrattato (24).

Procedete a formare polpette fino ad esaurire l’impasto (25). Friggete poi le polpette in abbondante olio di arachidi, preriscaldato a 180°, girandole delicatamente su entrambi i lati fino alla doratura (26). Scolate le polpette e fatele asciugare su un foglio di carta assorbente prima di gustarle (27)!

Conservazione

Le polpette di verdure vanno mangiate appena fatte, tuttavia è possibile congelarle da crude e poi friggerle direttamente senza prima decongelarle.

Il consiglio

Un trucco per ottenere una crosticina ancora più croccante e gustosa consiste nella doppia impanatura. Dopo aver impanato le polpette nell’uovo e nel pangrattato, ripetete l’operazione intingendole nuovamente nell’uovo e infine nel pangrattato: impiegherete qualche minuto in più, ma il risultato sarà da leccarsi i baffi!


Articolo letto: 2432 volte
Categorie: Cucina


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook