Politici, i traditori della nostra Costituzione. Ecco perché violano singolarmente ogni articolo

Imperia
10:46 del 18/02/2015
Scritto da Gerardo

I politici sono i primi traditori della nostra stupenda Costituzione. La nostra Costituzione è stata elaborata dall'Assemblea Costituente, eletta da tutti i cittadini a suffragio universale, all'indoMani della fine della guerra... il clima era ancora molto pesante e dopo vent'anni di regime fascista si aveva paura di un ritorno al totalitarismo.Si è pertanto dato un ruolo molto influente all'organo legislativo, quindi al Parlamento, e meno a quello esecutivo, cioè al Governo, proprio allo scopo di frenare tentazioni autoritarie.

Questo è uno dei principali motivi per cui in Italia stenta parecchio nella legislazione e nelle riforme istituzionali, spesso influenzate da piccole formazioni politiche, mentre il potere del Presidente del Consiglio resta molto limitato.C'è da dire poi che molti dei problemi che si presentano oggi nel 1946 non c'erano... allora nessuno si sognava di parlare di coppie di fatto o di omosessualità, fenomeni che, seppur presenti, rimanevano nella clandestinità... persino parlare di divorzio era inconcepibile... la Costituzione pertanto andrebbe sicuramente revisionata e adattata meglio ai tempi di oggi, pur senza snaturarla... rimane il fatto che finchè è in vigore dobbiamo tenerci questa... e rispettarla...

Il problema però è che troppo spesso essa viene calpestata in nome degli interessi solo di alcuni... episodi come quello del Lodo Alfano o di uffici ministeriali dislocati a Monza solo per far comodo alla Lega sono inconcepibili. Ma ormai in Italia ognuno si fa i suoi comodi. Sulla definizione di Stato possiamo starci per delle ore, anche rischiando di cadere nell'opinionismo. Lo Stato è una forma di organizzazione del potere, è un insieme di persone che perseguono fini generali, è un prodotto della storia.

La Costituzione è, concedeteci la vena poetica, la sua anima, così come la storia è la sua coscienza. Sfortunatamente, lo 'Stato', inteso come produttore del diritto e come esecutivo, non è che in minima parte nelle mani del popolo, un popolo sempre più ignorante in materia Politica perché poco responsabilizzato (data la scarsa partecipazione che si trova a dover affrontare) e troppo sfiduciato, data la costante corruzione e il totale particolarismo di chi ha le redini della nazione tra le mani. Con questo diciamo che l'articolo più tradito è il primo, e con questo tradimento abbiamo ucciso tutti gli articoli a seguire.


Articolo letto: 1301 volte
Categorie: Politica


Domanda Rank Italia
Cosa ne pensi dei parlamentari che non rispettano la Costituzione?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Alberto

18/02/2015 10:49:05
Cambiarla vuol dire modificarla a loro vantaggio (economico, politico, sociale).. Rispettarla vorrebbe dire garantire maggior democrazia ai cittadini.. Indovinate dove faranno pendere l'ago della bilancia?!? Dobbiamo cacciarli a calci in *****!
4

Carmine

18/02/2015 10:48:54
Basta leggere la Costituzione per rendersi conti di quanti articoli sono del tutto ignorati, come l'istruzione che deve essere per tutti, chi si propone come candidato deve essere persona moralmente a posto, l'Italia è uno Stato laico invece abbiamo un Vaticano che si intromette in tutto e soprattutto sfrutta la Nazione per fare gli affari..ecc.ecc.
4

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook