Pininfarina Battista è un'automobile con alcuni primati: è infatti l'automobile italiana più potente di sempre e anche l'automobile italiana elettrica più potente di sempre

Milano
15:00 del 07/03/2019
Scritto da Gerardo

Pininfarina Battista è stata presentata al Salone dell'Automobile di Ginevra con numeri da primato. Innazitutto la potenza che arriva a ben 1900 cv facendola diventare l'automobile italiana più potente di sempre e una delle automobili elettriche dalle prestazioni più elevate.

Ma ovviamente, essendo legata al mondo del design automobilistico, non contano solo le prestazioni per la Pininfarina Battista. La piattaforma motrice e di ricarica è fornita da Rimac, nome noto nel campo e che ha già dato prova delle proprie capacità tecniche.


Nella zona anteriore troviamo una grande presa d'aria che incalana i flussi verso l'alto aumentando il carico aerodinamico e permettendo il raffreddamento di parte dei radiatori. Le linee della Pininfarina Battista continuano poi nella parte laterale con evidenti curve e le prese d'aria per raffreddare la zona posteriore (dove si trovano altri radiatori e buona parte dei sistemi elettrici.

La zona posteriore prevede un doppio alettone (vista la suddivisione in due parti) azionato elettronicamente per generare un carico variabile. Lo chassis è realizzato in fibra di carbonio (con alcune parti in alluminio) per contenere il peso complessivo dato anche dall'utilizzo della propulsione elettrica.

Sul Web si è potuto leggere di accostamenti ad alcune Ferrari o altri brand di automobili di lusso, ma bisogna ricordare che Pininfarina ha realizzato molte linee di auto storiche (anche del cavallino). Nonostante tutto non si tratta comunque di "copia" o "omaggi" ma di un tipico design del brand italiano, di cui porta il nome del fondatore Battista "Pinin" Farina.


STILE PININFARINA - La Pininfarina Battista si presenta come una vettura dalle forme classiche ed eleganti e, nel solco della grande tradizione di Pininfarina, abbraccia il principio progettuale che coniuga forma e funzionalità, che risale alla Cisitalia 202 del 1947, passando per più di 100 Ferrari, la più recente delle quali è stata lanciata in questo decennio. Niente eccessi stilistici quindi. Per tenere basso il peso, la Battista è stata costruita avvalendosi di una monoscocca in fibra di carbonio con pannelli dello stesso materiale. Un’altra particolarità della vettura è quella che la Battista, secondo quanto comunicato dall’azienda, nella versione finale sarà in grado di replicare uno specifico suono.

SOLO 150 ESEMPLARI - La Pininfarina Battista è stata concepita sfruttando la competenza di un team che è stato parte integrante dei lanci di vetture come la Bugatti Veyron e Chiron, Ferrari Sergio, Lamborghini Urus, McLaren P1, Mercedes AMG-Project One, Pagani Zonda e Porsche Mission E. La Pininfarina Battista sarà prodotta in soli 150 esemplari al prezzo di 2 milioni di euro, che saranno realizzati a mano in Italia e ripartiti equamente tra le regioni del Nord America, Europa e Medio Oriente. La casa fornirà agli acquirenti un servizio clienti d'eccezione attraverso alcuni dei migliori specialisti della vendita al dettaglio di auto di lusso al mondo, da Los Angeles a Londra a Tokyo. I clienti avranno inoltre la possibilità di personalizzare ogni singolo dettaglio della vettura


Articolo letto: 252 volte
Categorie: , Motori, Tecnologia


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook