Perversione o devianza sessuale? Ecco le differenze tra normalità e anormalità

Belluno
08:12 del 15/02/2015
Scritto da Gerardo

Perversione o devianza sessuale? La perversione sessuale è un perseguimento di azioni non previste dal comune "buon senso". Non è una devianza anche se spesso viene erroneamente utilizzata come sinonimo. C'è un abisso tra la perversione e la devianza sessuale: comportamento anormale e socialmente condannato, ma questo dipende da quel che si intende per anormale e socialmente condannato che, a sua volta, dipende sempre dal tipo di società e dal momento storico, e la perversità il cui sinonimo è la malvagità, quindi, fonte di danno per terzi.

Secondo Sigmund Freud la perversione non è nulla di così estremo, altro non è che la tensione al puro godimento, liberando questo termine dalla sua accezione puramente negativa data dalla società. La perversione sessuale intesa in questo senso, per noi, è la libertà che ognuno di noi può "concedersi" nell'amare al di là di regole scandite e preordinate.

A meno che non si faccia del male a qualcuno, pensiamo che la perversione sessuale sia solo un giudizio umano e come tale vada trattato. Un giudizio dato da un condizionamento sociale basato sul "questo è bene" e sul "questo non è bene". Per farvi un esempio i primi missionari presso gli aztechi, dopo la scoperta dell'America" giudicarono il modo di fare sesso degli aztechi come perverso e barbaro, (facevano sesso con lui dietro) dunque insisterono per convincerli a farlo davanti, da lì la posizione del missionario. Insomma è un condizionamento, un giudizio, tutto qui. Diciamo che da bravi bigotti consideriamo perverso tutto quello che non rientra nei canoni della normalità. Quindi qualsiasi cosa di originale uno s'inventi diviene perversione. La sessualità è una cosa personale e ognuno la vive in un dato modo. Non è perversione se i 2 si divertono così. Quando invece uno dei due non vorrebbe fare quello che sta facendo o gli viene imposto.. diviene violenza.

Perversione sessuale è anche guardare gli altri fare sesso. In generale tutti coloro che, nascostamente, in qualche modo osservano e giudicano la libera espressione della sessualità altrui sono affetti da perversione sessuale. Ergo la perversione sessuale è malattia della sessualità, codesti guardoni se avessero una loro sessualità sana non sarebbero affatto attratti dalla sessualità altrui. Poi ci sono gli psicopatici, quelli che sono oltre la perversione, sono coloro che praticano violenze a sfondo sessuale su altri fino ai riti sacrificali; ma questa è competenza della psichiatria.

FONTE: DONNA CERCA UOMO


Articolo letto: 1787 volte
Categorie: Sesso


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook