Che si tratti di zucchine, pomodori o melanzane, le verdure ripiene hanno sempre il potere di farci tornare con la mente alle estati della nostra infanzia, con le preparazioni della nonna, tanto gustosi quanto sostanziosi, fumanti nei piatti all’ora di pranzo

Pordenone
10:15 del 22/08/2015
Scritto da Gerardo

Che si tratti di zucchine, pomodori o melanzane, le verdure ripiene hanno sempre il potere di farci tornare con la mente alle estati della nostra infanzia, con le preparazioni della nonna, tanto gustosi quanto sostanziosi, fumanti nei piatti all’ora di pranzo. Se anche voi di tanto in tanto cedete alla nostalgia di quei sapori d’altri tempi, non resisterete ai nostri peperoni ripieni di riso: una ricetta che unisce alla cremosità fondente di un ricco risotto preparato con formaggio e mortadella la saporita morbidezza del peperone, uno degli ortaggi simbolo dell’estate e della cucina italiana. Un piatto succulento da preparare per tutta la famiglia, per un pranzo proprio come nonna comanda!

Ingredienti per 4 peperoni ripieni

Peperoni 4 grandi, circa 1 kg Riso Carnaroli 300 g Brodo vegetale circa 700 g Mortadella 250 g Caciocavallo 200 g Scalogno 30 g Olio di oliva extravergine 30 g Sale 2 g Pepe 0,5 g Timo 2 g

Preparazione

Peperoni ripieni di riso

Per preparare i peperoni ripieni di riso, cominciate preparando un brodo vegetale con la nostra ricetta. Tritate quindi finemente lo scalogno (1) e a dadini la mortadella (2). Tagliate anche il caciocavallo, prima a listarelle (3)

E quindi a cubetti (4). Scaldate l’olio in un tegame capiente, ponetevi lo scalogno tritato (5) e fatelo stufare a fuoco dolce per 5-6 minuti, fino a quando diverrà quasi trasparente. Unite quindi il riso (6).

Fatelo tostare per un paio di minuti, girando continuamente per non bruciare lo scalogno, quindi bagnate con un po’ di brodo vegetale (7). Quando il brodo sarà stato assorbito, aggiungete dell’altro: proseguite così via via fino a portare il riso a cottura, mescolando spesso (8). Verso fine cottura regolate di sale e di pepe (9)

A cottura ultimata, unite i dadini di caciocavallo (10) e quelli di mortadella (11), tenendo da parte circa 50 g degli uni e degli altri per la successiva guarnizione dei peperoni. Amalgamate bene il vostro risotto (12)

E profumatelo infine con le foglioline di timo (13). Tenete il risotto da parte e passate alla pulizia dei peperoni. Lavateli e tagliate via la parte superiore con il picciolo (14), poi svuotate i peperoni dai semini (15) per ottenere delle coppette pronte da riempire. Ponete i peperoni così svuotati in una pirofila, con la cavità rivolta verso l’alto.

Andate adesso a farcire i vostri peperoni con il risotto (16) e distribuite sulla sommità i dadini di formaggio e mortadella che avevate tenuto da parte (17). Cuocete i vostri peperoni ripieni in forno statico preriscaldato a 200° per 30 minuti. Coprite poi con un foglio di carta di alluminio e fate cuocere per altri 20 minuti (se utilizzate forno ventilato, cuocete a 180° per circa 30 minuti, poi coprite con un foglio di carta alluminio e proseguite per altri 10 minuti). Sfornate i vostri peperoni ripieni di riso e gustateli insieme a tutta la famiglia (18)!

Conservazione

I peperoni ripieni di riso si conservano in frigo, coperti, per 2-3 giorni. Si sconsiglia la congelazione.

Il consiglio

Questa ricetta si presta a mille varianti “svuotafrigo”: al posto del caciocavallo potete utilizzare il formaggio che avete a disposizione, come fontina o scamorza. Al posto della mortadella? Pancetta dolce o affumicata oppure prosciutto cotto!


Articolo letto: 668 volte
Categorie: Cucina


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook