E' evidente che si tratta di una operazione di 'sgancio' di Zamparini dalle responsabilità del club. Probabilmente tutta riferita (entrata, uscita) allo stesso Zamparini..

Palermo
09:00 del 14/03/2017
Scritto da Luca

E' evidente che si tratta di una operazione di 'sgancio' di Zamparini dalle responsabilità del club. Probabilmente tutta riferita (entrata, uscita) allo stesso Zamparini.. Confezionata col personaggio TV che possa sempre, in caso le cose si mettessero male, essere giocato come evidente attore di un innocente scherzo. Altrimenti, lo scherzo sarà il fallimento del Palermo. Nel silenzio di una lega (e federazione) calcio, ormai trasformatesi in congreghe di incapaci o impresentabili. Va detto che a Palermo sono in buona compagnia. Al Milan la situazione non è migliore.

Cinesi che comperano, ma non hanno i soldi; un DJ che compera, ma con soldi non si sa di chi...
"A pensare male si fa peccato, ma spesso ci si indovina"
Ovvero "Io so, ma non ho le prove"

Solo in Italia tolleriamo lo svolgimento di queste trattative, che dovrebbero essere serie e controllate, nell'oscurità più totale.



Chi, in un altro Paese serio, potrebbe rispondere alla domanda "A quanto hai venduto?" con la frase "Sono ca**i miei!" e non ritrovarsi la polizia sottocasa mezz'ora dopo?
Vedrete che il Palermo finirà come il Parma, perché la storia sa tanto di deja vu, di ripetizione di fatti avvenuti già molte volte in Italia.

Due società con meno di tremila sterline di capitale, una cifra misteriosa che dovrà in qualche modo passare di mano per la cessione, un nuovo presidente con un effervescente passato da uomo dello spettacolo e un curriculum da uomo d’affari sul quale pesa più di un’incognita. Sembra uno scherzo televisivo, una boutade ben organizzata a favore di telecamera, una situazione paradossale che poteva andare in scena soltanto nella città che ha dato i natali a Giuseppe Balsamo, e cioè il fantomatico conte di Cagliostro. E invece è la mera cronaca di quello che sta succedendo a Palermo, dove qualche settimana fa Maurizio Zamparini aveva annunciato di essersi dimesso da presidente della squadra di calcio cittadina. “Entro quindici giorni verrà nominato un nuovo numero uno, che è membro e rappresentante di un fondo anglo-americano“, faceva sapere la società siciliana con una nota del 27 febbraio. Un buon segnale per la tifoseria rosanero, da tempo in guerra con il patron della squadra, che sembra ormai destinata alla retrocessione in serie B.


Articolo letto: 514 volte
Categorie: , Calcio


Domanda Rank Italia
Cosa ne pensi del nuovo presidente del Palermo?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Paolo

14/03/2017 17:13:09
In bocca al lupo a Baccagnini per il suo nuovo incarico da presidente, speriamo che riuscirà a risollevare la squadra
6

Cinzia

14/03/2017 11:20:52
caspita , ha fatto questa carriera baccaglini e in così poco tempo ? presidente del consiglio subito e la mamma ministra per lo sport , secondo me c'è un ma !
5

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook