Le puntarelle sono una verdura che in Emilia non è proprio di casa, sono tipiche di Lazio e Campania e fanno parte della famiglia della cicoria. Verdura che si può gustare sia cruda che cotta

Napoli
10:00 del 05/01/2017
Scritto da Carla

Le puntarelle sono una verdura che in Emilia non è proprio di casa, sono tipiche di Lazio e Campania e fanno parte della famiglia della cicoria. Verdura che si può gustare sia cruda che cotta

Le puntarelle sono un ortaggio poco utilizzato nel Nord Italia ma divenute così famose grazie a una ricetta tipica del Lazio: l'insalata di puntarelle alla romana, dove le puntarelle vengono servite crude accompagnate da una deliziosa salsa alle acciughe. Oggi vogliamo proporvi gli stessi sapori in un primo piatto veramente gustoso: la pasta con puntarelle cotte. Abbiamo scelto un formato veramente speciale, i bucatini, perché pur essendo una pasta lunga riescono a raccogliere la crema preparata con la parte più esterna delle puntarelle. Acciughe e peperoncino arricchiscono questa preparazione, ma il vero surplus di questo piatto sarà la cascata finale di pangrattato che donerà una piacevole nota croccante.

Ingredienti

Bucatini 320 g Puntarelle 450 g Pane (solo mollica) 50 g Pecorino 50 g Olio extravergine d'oliva 40 g Acciughe sott'olio 5 filetti Aglio 2 spicchi Peperoncino fresco 2 Pepe nero q.b.

Preparazione

Pasta con puntarelle cotte

Per preparare la pasta con le puntarelle cotte iniziate dalla pulizia di quest'ultime. Lavatele bene sotto l'acqua corrente, eliminate la parte finale del gambo utilizzando un coltello (1) e prelevate solo le foglie centrali, quelle più piccole e tenere (2), tenendo da parte le altre per un momento. Utilizzando un coltellino staccatele dal gambo (3)

Pasta con puntarelle cotte

e tagliatele a julienne (4). Sistematele subito in acqua e ghiaccio, in questo modo non si sciuperanno (5). Ponete sul fuoco una pentola sufficientemente grande colma d'acqua, salata a piacere. Riprendete le puntarelle più esterne e con un coltello eliminate la parte finale del gambo, quella bianca che in cottura risulterebbe coriacea (6).

Pasta con puntarelle cotte

Non appena l'acqua avrà raggiunto il bollore, sbollentate le puntarelle esterne per circa 10 minuti (7). Non appena risulteranno tenere, scolatele conservando l'acqua di cottura (che servirà per frullarle e per cuocere la pasta) (8) e lasciatele intiepidire. Trasferitele poi in un mixer (9),

Pasta con puntarelle cotte

versate circa 50 g dell'acqua di cottura (10), e frullate le puntarelle fino ad ottenere una crema (11) che andrete poi a setacciare in un'altra ciotola (12).

Pasta con puntarelle cotte

Aggiungete nella ciotola il pecorino grattugiato e il pepe nero (13); mescolate e tenete da parte la vostra crema. In un altro tegame versate circa 20 g d'olio, 2 spicchi d'aglio e i filetti di acciughe scolati dal loro olio (15).

Pasta con puntarelle cotte

A questo punto prendete uno dei 2 peperoncini, dividetelo a metà e privatelo dei semi e del picciolo esterno (16). Aggiungetelo al condimento nella padella (17) e accendete il fuoco. Cuocete per pochi minuti fino a che le acciughe non si saranno sciolte e l'aglio sarà leggermente dorato, quindi eliminate sia l'aglio che il peperoncino utilizzando una pinza da cucina (18). Nel frattempo portate a bollore l'acqua di cottura delle puntarelle tenuta da parte precedentemente.

Pasta con puntarelle cotte

Scolate le puntarelle centrali dall'acqua e ghiaccio e versatele nel soffritto (19). Cuocete per circa 7 minuti fino a che non saranno tenere e spegnete il fuoco. Nel frattempo buttate la pasta nell'acqua che ormai avrà raggiunto il bollore (20). Mentre la pasta cuoce occupatevi di tostare la mollica del pane. Versate un filo d'olio in un tegame e aggiungete il restante peperoncino privato dei semi e tritato. Lasciate dorare leggermente e aggiungete la mollica del pane sbriciolata grossolanamente a mano (21).

Pasta con puntarelle cotte

Mescolate di continuo fino a che non risulterà ben tostata (22). Non appena i bucatini saranno cotti, scolateli e versateli direttamente nel tegame con le puntarelle a julienne (23); aggiungete poi la crema di puntarelle (24)

Pasta con puntarelle cotte

e saltate il tutto per qualche istante (25). Impiattate la pasta con puntarelle cotte aggiungendo su ogni piatto un cucchiaio di pangrattato tostato (26) e gustatela ancora calda (27).

Conservazione

Si consiglia di consumare la pasta con le puntarelle cotte al momento. In alternativa si può conservare in frigorifero chiusa in un contenitore ermetico per un giorno al massimo.

Consiglio

Se non amate le acciughe, potete ometterle oppure sostituirle con dei capperi che doneranno al soffritto la giusta sapidità!


Articolo letto: 34 volte
Categorie: , Cucina


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook