Nuove possibili scossoni per l’Unione europea sono in arrivo dalla Svezia con il partito Sweden Democrats che lancia ipotesi referendum per condurre il Paese fuori dall’orbita di Bruxelles

Roma
05:30 del 21/06/2018
Scritto da Gregorio

Sull’Unione europea ed il suo futuro spirano nuovi venti di burrasca. Ma questa volta le forti raffiche non provengono dai settori meridionali del continente bensì dalla solitamente più tranquilla Svezia.

Sweden Democrats, un partito di destra noto per le sue accese posizioni nazionalistiche ed euroscettiche e fautore di una politica di maggiore rigore sull’immigrazione, ha annunciato la volontà di promuovere un referendum per l’uscita del Paese scandinavo dall'Ue da tenersi dopo le elezioni generali in programma per il prossimo settembre.

Come riporta l’agenzia Bloomberg, il leader di Sd Jimmie Akesson ha rilasciato un'intervista al quotidiano Dagens Industri nella quale ha ribadito le sue feroci critiche a Bruxelles sostenendo che la Svezia "paga un incredibile quantità di denaro e riceve in cambio incredibilmente poco".

La strada per indire la consultazione popolare, però, è in salita. Per un referendum costituzionale occorrono, infatti, almeno 117 voti in Parlamento; attualmente Sd, che nell’ultima tornata elettorale ha ottenuto il 12,9%, dispone di 42 seggi su un totale di 349.

Ma le parole di Akesson non vengono sottovalutate. Sulla vicenda è intervenuta il ministro degli esteri Margot Wallstrom che in un tweet ha affermato che lasciare l'Unione europea “colpirebbe la Svezia e porterebbe insicurezza per la gente comune. Nel mondo incerto di oggi serve più cooperazione, non meno”.

Più tranquillità in merito ad una possibile “Swexit” si respira nel mondo economico e finanziario.

La corona svedese (il Paese scandinavo è membro dell’Ue ma non adotta l’euro) subito dopo le parole del leader del partito di opposizione era arrivata a perdere fino allo 0,8% sulla moneta unica per, poi, recuperare nel corso della giornata. Anche la Borsa ha chiuso solo con un leggero calo.

Da: QUI


Articolo letto: 190 volte
Categorie: , Esteri, Politica


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook