NUOVO SCANDALO JUVE - Il manager registrato da una reporter inglese.

Bologna
07:40 del 22/10/2019
Scritto da Sasha

NUOVO SCANDALO JUVE - Il manager registrato da una reporter inglese. L’audio finisce in tribunale e scoppia lo scandalo. Pagliara era stato coinvolto nella combine Genoa-Venezia che costò la retrocessione in C alla squadra ligure

Certo è che Pagliara non è nuovo a scandali sportivi. A Genova, per esempio, lo ricordano come l’uomo della valigetta. Era il 2005 e lui girava l’Italia trattando calciatori per conto del Venezia del dg Franco Dal Cin , allora in serie B. Quel giorno fu fermato in macchina dai carabinieri di Monza fuori degli uffici della Giochi Preziosi del patron del Genoa.

IL match decisivo per il ritorno nella massima serie della squadra della Lanterna, con quella lagunare già matematicamente retrocessa. Finì 3 a 2 per i rossoblù ma la festa durò poco. Ci furono condanne e squalifiche e il Genoa venne costretto dal giudice sportivo alla retrocessione in serie C. Per la procura ligure i 250 mila euro avuti da Enrico Preziosi erano una parte del prezzo della combine, per lui era invece la prima tranche dell’acquisto di una calciatore del Venezia, Ruben Maldonado


NUOVO SCANDALO JUVE - Gli trovarono 250 mila euro in contanti infilati in un sacchetto. Si parlò anche in quel caso di partita truccata, Genoa-Venezia, match decisivo per il ritorno nella massima serie della squadra della Lanterna, con quella lagunare già matematicamente retrocessa. Finì 3 a 2 per i rossoblù ma la festa durò poco. Ci furono condanne e squalifiche e il Genoa venne costretto dal giudice sportivo alla retrocessione in serie C.

Per la Procura ligure i 250 mila euro avuti da Enrico Preziosi erano una parte del prezzo della combine, per lui era invece la prima tranche dell' acquisto di una calciatore del Venezia, Ruben Maldonado. «L'illecito, in tutta questa storia, c' è davvero - tuonò lui respingendo l' accusa e gettando benzina sulla vicenda -. È stato quello commesso dal Torino e dal Venezia. E da otto giocatori, quattro per squadra, portieri compresi...». Faceva nomi e cognomi, diceva che gli estremi difensori erano stato certamente pagati: «Ricordo che poco prima dell' incontro i veneziani dicevano "basta tirare in porta"».

NUOVO SCANDALO JUVE - L'avvocato che lo difendeva invita alla prudenza. Come dire, le sue parole vanno prese sempre con le pinze. Perché con Pagliara non si sa mai dove si fermano i fatti e dove inizino le interpretazioni. «Con il calcio ho comunque chiuso - concludeva con toni definitivi in un' intervista dell' epoca -. Questi cinque anni di squalifica mi costeranno il patentino di agente Fifa». Per Pagliara l' Italia era diventata un terreno minato. Meglio l'Inghilterra: «Lì ero un manager stimato. Ho curato i trasferimenti di Ravanelli, Maccarone, Juninho, Boksic, Branca, Kanu...».

Tornò dunque da quelle parti e ripartì dal suo lavoro: trattare, tramare, ringraziare. Fino a che, un bel giorno, pensando forse di chiudere un affare con un investitore orientale, ha osato troppo. E ha toccato il mostro sacro, sir Alex, scatenando il finimondo nell' isola della Regina. Diventata, di colpo, ostile.


Articolo letto: 634 volte
Categorie: , Calcio, Denunce


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Ricerche correlate

Calcio - Juve - Juventus - Juve notizie - Ferguson - Juve Manchester -

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook