Come riporta la Stampa uno dei raggiri più temibili è il Ping Calls.

Venezia
08:00 del 23/12/2017
Scritto da Sasha

Non si fermano le ondate di truffe telefoniche che ci prosciugano il conto. Di fatto le trappole più frequenti sono quelle dei Ping Calls Call id Spoofing e gli sms per ottenere i dati delle nostre carte.

Ma andiamo per ordine. Come riporta la Stampa uno dei raggiri più temibili è il Ping Calls. Di fatto sul nostro telefono arriva una chiamata da un numero sconosciuto che non abbaimo tra i nostri contatti. E di fatto, gli utenti, incuriositi da quello squillo, magari richiamano lo stesso numero. In quel preciso istante scatta la truffa con cifre assurde che vengono scalate dal nostro conti. Uno degli ultimi numeri usati ha come prefisso il +216, il prefisso della Tunisia.


 

Di fatto a far tremare gli utenti, come ricorda anche la polizia postale, è il Call Id Sppofing, ovvero un sistema che nasconde il numero reale da cui parte la chiamata. In questo modo con una telefonata i truffatori riescono a svuotare il nostro conto telefonico. L'unico modo per difendersi è quello di bloccare il numero in entrata. L'ultima frontiera invece riguarda gli sms. Sullo smartphone arrivano messaggini che di fatto segnalano anomalie sul conto corrente o sulla carta di cerdito. Vengono richiesti alcuni dati che di fatto però danno accesso ai conti e alle carte di credito. E spesso i truffatori riescono anche a mettere le mani sui risparmi. Bisogna dunque porre attenzione a queste tipologia di truffe per evitare amare sorprese.

Da: QUI


Articolo letto: 414 volte
Categorie: , Cronaca, Denunce


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook