Una 17enne di Pavia più di un anno fa si tolse la vita: a finire le guai lo zio della vittima, ecco il motivo

Pavia
14:21 del 09/12/2014
Scritto da Gerardo

Le donne in Italia sono continuamente vittime di violenza. Il problema è difficilmente risolvibile perché spesso queste violenze avvengono all'interno delle mura domestiche e, dunque, non è facile estirpare questo male. La situazione si complica ancora di più quando ad essere coinvolti nelle violenze sono dei minorenni.

L'infanzia e l'adolescenza sono età particolari, sono quelle in cui un bambino comincia a diventare grande e si prepara ad affrontare la vita. Subire un abuso o una violenza in quel periodo può compromettere il resto della vita di quella persona la quale farà fatica a rivelare questo dramma e tenderà a chiudersi in se stessa.

Più di un anno fa una ragazza di soli 17 anni di Pavia si suicidò facendosi travolgere da un treno. Pare che avesse subito per sette anni abusi dallo zio, colui che avrebbe dovuto proteggerla dopo la morte del padre della ragazza. Ora lo zio è stato rinviato a giudizio, con l'accusa di violenza sessuale aggravata dal vincolo di parentela.


Articolo letto: 986 volte
Categorie: Cronaca, Sociale


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook