COSA FARE A NEW YORK - Decidere dove andare e cosa visitare a New York non è una cosa facile.

Trento
21:00 del 01/06/2018
Scritto da Samuele

COSA FARE A NEW YORK - Decidere dove andare e cosa visitare a New York non è una cosa facile. La città è immensa e offre una miriade di cose interessanti da vedere, centinaia di locali che aprono di giorno in giorno, quartieri che cambiano e attrattive che si spostano. 

MUSEI A NEW YORK - Se siete a New York e piove, o se vi piace tanto girare per i musei, la scelta a New York è quasi infinita. Una visita imprescindibile è quella al Moma e al Metropolitan Museum of Art. Se volete visitare un museo meno noto di arte contemporanea potrete visitare il Newmuseum che espone opere di arte contemporanea provenienti da tutto il mondo e che ha aperto solo nel 2007. 

Il Museo di Staten Island è un'altra interessante alternativa che permette di vedere la città da una prospettiva diversa. 

Central Park: la natura immersa nella metropoli

Un parco immenso dentro una delle più grandi metropoli del mondo, questo è Central Park, il luogo ideale per fare una bella passeggiata rilassante (magari in carrozza!).

Scendete con la metro all’altezza della 72esima strada e da lì iniziate la vostra passeggiata verso Sud (Central Park è immenso, in un solo giorno non potrete godervelo tutto, concentriamoci dunque su una porzione ristretta a Sud del parco).


Appena arrivati potrete ammirare lo Strawberry Fields, il campo di fragole tranquillo e all’ombra dedicato a John Lennon, nonché il mosaico Imagine, entrambi nei pressi del luogo dove il cantante dei Beatles fu ucciso nel 1980.

Proseguendo verso Sud potrete ammirare il bel prato color smeraldo Sheep Meadow (letteralmente prato delle pecore) e la pista di pattinaggio di Donald Trump Wollman Rink (incantevole soprattutto d’inverno).

Dovremmo essere intorno a metà mattinata circa, ed è arrivata l’ora di riprendere la metropolitana. Se invece vi siete attardati a Central Park tirando fino all’ora di pranzo, allora vi farà piacere sapere che proprio a Sud di Central Park potrete assaggiare quello che è considerato all’unanimità uno dei miglior hamburger di New York (Burger Joint a Le Parker Meridien, 119 West, 56esima Strada). Prediamo adesso la Metro (a Columbus Circle oppure sulla 57esima strada) e dirigiamoci a Times Square.

Times Square e dintorni: il cuore pulsante di Manhattan

Times Square più che una piazza è un bivio, il punto in cui la Broadway si interseca con la Settima Avenue, ed è veramente da questo incrocio che sembra irradiarsi tutta l’energia di New York,  diramandosi lungo le arterie di tutta la città.

È impossibile non notare Times Square,tanto è una concentrazione di luci, negozi, locali e personaggi eccentrici. Times Square è il quartiere dei teatri, dove è nato il mito di Broadway, e nel selezionare cosa vedere a New York in un giorno è sempre fra le prime scelte, tuttavia non è il caso di limitarsi a Times Square!

Vi sono infatti tantissimi luoghi da visitare intorno, spostandosi a piedi: ad esempio la Fifth Avenue, l’arteria dello shopping newyorkese per eccellenza, il Rockfeller Center (fra la Quinta e la Sesta Avenue), dove d’inverno si fanno le pattinate sul ghiaccio più famose di New York, e la bellissima cattedrale di San Patrizio (Quinta Avenue, fra 50 e 51esima strada), che immersa fra i grattacieli crea un effetto di contrasto davvero sorprendente.

Vedere New York dall’Empire State Building

Dopo una meritata pausa pranzo, è arrivato il momento di vedere New York da un’altra prospettiva: dal cielo! L’Empire State Building (fra la Quinta Avenue e la 34esima strada West) è l’edificio ideale per poter ammirare New York dall’alto.


Per arrivare in cima preventivate almeno mezz’ora, ma è possibile che ci perdiate anche di più (le file sono spesso abbastanza lunghe). In ogni caso la vista vi ripagherà dell’attesa, giudicate voi stessi nella panoramica a 360° qui sotto!

Downtown, Wall Street e il distretto finanziario

È arrivato il momento di riprendere la metro, ancora in direzione South, stavolta verso Downtown, dove i grattacieli svettano alti con grandiosa maestosità; è questa la zona del distretto finanziario di Wall Street, nei pressi dell’affascinante Trinity Church, ma anche della Freedom Tower, l’enorme grattacielo da poco ultimato che sorge sulle ceneri delle torri gemelle nel sito del World Trade Center.

Sui due basamenti dei vecchi grattaceli sorgono ora 2 cascate, memoriali commoventi che ricordano le vittime della tragedia del 2001 (ne abbiamo parlato nel nostro approfondimento sul 9 11 Memorial). Proprio di fronte potrete anche fare una sosta alla chiesetta di San Paul, dove sono stati raccolti molti ricordi e testimonianze dei drammatici eventi dell’11 settembre.

In riva all’Hudson: una quiete inaspettata

Proseguite a Sud (potete farvela anche a piedi se siete in vena di passeggiate) fino a raggiungere Battery Park, il parco sul molo, da cui potrete scorgere da lontano la Statua della Libertà e i battelli che si spostano verso le isole di fronte. Vi consiglio vivamente di farvi una bella passeggiata rilassante (non è troppo lunga, non temete) in direzione ovest, costeggiando il mare, attraversando quindi Robert F. Wagner Jr Park per arrivare a South Cove Park.

Da lì potrete godere di un panorama bellissimo, che si affaccia sull’Hudson, verso Jersey City, una bellissima vista che, con somma sorpresa, vi regalerà una quiete inaspettata, in contrasto con tutto ciò che avete potuto ammirare fino a quel momento. Frastuono e vitalità lasciano infatti il posto a silenzio e contemplazione e all’improvviso vi sembrerà di non essere più nella stessa città! Il luogo ideale per ammirare il tramonto.

Cosa vedere a New York: come concludere la serata in bellezza!

Adesso è il momento di andare a cena. Dunque riprendiamo la metro e torniamo nella Mid-Town. Se quello che cercate è una bella bistecca di qualità e ben cotta vi consiglio Smith & Wollensky, al 797 della Terza Avenue (i prezzi non sono bassi ma si tratta di un ristorante di qualità); se invece volete godervi ancora la follia di New York avete un’occasione unica: quella di godervi una cena particolare, serviti da camerieri cantanti che vi delizieranno con le grandi melodie di Broadway: Ellen’s Stardust Diner, potete trovare tutte le informazioni necessarie su questo locale nel post Ellen’s Stardust Diner. Uno dei locali più divertenti di New York!

Per chiudere la giornata in bellezza, ci vuole un hotel giusto al momento giusto e a Manhattan avrete l’imbarazzo della scelta.


Articolo letto: 227 volte
Categorie: , Luoghi da visitare


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook