A dieci anni di distanza dall'alluvione ecco a che punto sono i lavori di ricostruzione

Ogliastra
12:00 del 09/12/2014
Scritto da Gerardo

L'Italia praticamente ogni anno è vittima di eventi calamitosi che devastano alcune zone del paese che lasciano il segno per moltissimi anni. Del resto, lo Stato già non fa nulla per intervenire a priori ma, spesso e volentieri, si dimentica anche di operare a posteriori.

Territori devastati da alluvioni o terremoti hanno bisogno di fondi per la ricostruzione. E' necessario che questi fondi vengano sbloccati al più presto e che tutto venga fatto secondo le regole. Se un paese colpito da una calamità naturale non viene ricostruito non potrà avere alcun futuro e sarà destinato a svuotarsi.

Dieci anni fa l'alluvione di Villagrande Strisaili, in provincia di Ogliastra, strappò alla vita la piccola Francesca e sua nonna. Dopo una decade i lavori per la ricostruzione del paese sono fermi, non sono mai stati avviati. Sono necessari circa 21 milioni di euro per questi lavori, ma solo una metà di questi fondi è sata sbloccata.


Articolo letto: 764 volte
Categorie: Cronaca, Sociale


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook