Un uomo di 53 anni è morto nella sua barca ad Ascoli Piceno: fatale un'intossicazione

Ascoli Piceno
11:59 del 31/12/2014
Scritto da Gerardo

Senza l'acqua, l'aria, il fuoco non potremmo vivere. Eppure dobbiamo fare attenzione a queste risorse perché, se da un lato sono fondamentali per la nostra vita, dall'altra possono anche togliercela se non prendiamo le giuste precauzioni. Si tratta, dunque, di risorse troppo importanti ma che dobbiamo imparare ad utilizzare bene.

Nelle nostre case si fa sempre molta attenzione soprattutto al gas. Sappiamo eben quanto possa essere pericolosa e, in certi casi addirittura letale, una fuga di gas nella nostra abitazione. Quando sentiamo degli odori strani, per sicurezza, è sempre meglio chiedere aiuto e abbandonare l'abitazione onde evitare ogni pericolo.

Ad Ascoli Piceno, nel porto di San Benedetto, un uomo di 53 anni ha perso la vita all'interno della propria barca. Secondo i primi accertamenti, l'uomo è morto per via dell'esalazione di monossido di carbonio che sarebbe stata provocata dal motore che era stato lasciato acceso per ricaricare il generatore necessario a mettere in funzione una stufa elettrica. Si è, invece, salvato l'altro uomo presente all'interno della cuccetta.


Articolo letto: 444 volte
Categorie: Cronaca, Sociale


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook