Una ricerca pubblicata sulla rivista americana Nutrients dimostra la correlazione esistente fra i tassi di tumore e i luoghi in cui ci si abbuffa in quantità maggiore di carne rossa. E i risultati sono strabilianti e terribili…

Roma
20:45 del 09/05/2014
Scritto da Albertone

Mangiare troppa carne può causare un tumore. Una leggenda metropolitana? Una diceria messa in giro ad arte dalla cultura vegetariana? Una “bufala” che i vegani diffondono ormai da anni nella speranza che un numero sempre maggiore di persone si converta alla loro cultura culinaria. No, siete fuori strada se la pensate in questi termini. Uno studio americano pubblicato sulla rivista Nutrients, fra le più importanti del globo quando si parla di cibo e Salute, conferma che una relazione c’è. Dati alla mano, ecco le prove. E, naturalmente, non c’è da star tranquilli.
La cultura europea, e quella carnivora italiana, sono a rischio al pari di quelle statunitensi. Troppa carne può contribuire alla diffusione e a far sviluppare tumori di fronte ai quali il più delle volte la medicina non può nulla. Lo studio ha valutato il consumo di carne in vari luoghi del mondo e nei differenti quantitativi assunti da ogni uomo. E la carne, in particolare quella rossa, ha un peso significativo nelle cause tumorali.
Laddove il consumo è ingente, la patologia è spesso frequente e ad uno stadio terminale raggiunto in Maniera più rapida rispetto a chi nella propria vita non ha mai abbondato con bistecche e braciole. Altro che boutade come molti le hanno interpretate fino ad oggi. Qui c’è da rivedere tutto un mondo dal momento che la ricerca abbraccia 157 paesi e l’esito del lavoro non lascia spazio a dubbi o interpretazioni.
Lo studio include dati a partire dagli anni '80
in considerazione del fatto che occorrono circa 20 anni per vedere gli effetti di un cambiamento della Dieta sui tassi di incidenza dei tumori. Ed è per quello che l’attendibilità di quanto pubblicato su Nutrients è di particolare rilevanza.
Quello che c’è scritto lì, in sostanza, è quasi oro colato. Ed è soprattutto rivelatore di una verità rimasta celata e nascosta per troppo tempo. Per 87 dei paesi considerati, quelli per i quali gli studiosi avevano accesso a dati di alta qualità sull'incidenza del cancro, gli indici di fumo e di consumo di alimenti di origine animale spiegano oltre la metà dei tassi di incidenza del cancro, mentre al consumo di alcolici è attribuibile una quota minore di casi.
In sostanza, una bistecca fa più male di una sigaretta o di un bicchiere (di troppo) di vino. Guaio grave se si pensa a quanta carne mangiano gli italiani, a quanto i fast food hanno cambiato la vita di tutti noi e a quanti giovani stanno perseverando su questa strada. A cosa porta l’abbuffata di carne? Lo studio spiega anche questo.
I tipi di cancro con i quali il consumo di prodotti di origine animale presenta una correlazione più marcata sono il cancro al seno, all'utero, ai reni, alle ovaie, al pancreas, alla prostata, ai testicoli, alla tiroide e il mieloma multiplo. E naturalmente c’è anche una spiegazione scientifica al tutto, legata al fatto che i prodotti di derivazione animale promuovono la crescita del corpo e anche dei tumori attraverso la produzione del fattore di crescita insulino-simile IGF-1.
E un’altra dimostrazione “sociale” arriva anche dal Giappone, dove i mutati consumi alimentari hanno portato le giovani generazioni e nutrirsi maggiormente di carne e a sviluppare un fisico più imponente e massiccio. E, purtroppo, anche qui i casi di tumore hanno avuto un’impennata che non trova altre spiegazioni se non quella culinaria.


Articolo letto: 6808 volte
Categorie: Cronaca, Denunce, Medicina, Salute


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Ricerche correlate

cancro - tumore - carne -

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook