Le mandorle pralinate si possono conservare a temperatura ambiente, in un contenitore ermetico o chiuse in sacchettini di plastica alimentare, per circa 7-10 giorni.

Firenze
10:00 del 02/01/2018
Scritto da Carla

Una volta erano molto facili da trovare, soprattutto alle bancarelle delle sagre o dei luna park: si vendevano all’interno di sacchettini di plastica ed era impossibile resistere dal mangiarne una dietro l’altra… ora sono un po’ meno diffuse e per questo vi spieghiamo come preparare a casa le mandorle pralinate! Conosciute anche come "addormenta suocere", queste praline croccanti sono realizzate con solo tre ingredienti e possono diventare un goloso dolcetto da inserire nella calza della Befana o un simpatico regalo di Natale per i vostri amici, da abbinare magari a un'altra leccornia tipica delle feste di paese come la giuggiulena. Seguite le nostre indicazioni e in pochi passaggi avrete ottenuto uno snack sfizioso da sgranocchiare che farà felici grandi e piccoli: i primi rivivranno la nostalgia dei tempi passati, mentre i secondi faranno a gara a chi riuscirà a mangiarne di più… ecco la ricetta delle mandorle pralinate!

Conservazione

Le mandorle pralinate si possono conservare a temperatura ambiente, in un contenitore ermetico o chiuse in sacchettini di plastica alimentare, per circa 7-10 giorni.

Consiglio

Per realizzare questa ricetta è preferibile utilizzare pentole in acciaio invece che antiaderenti. Seguite lo stesso procedimento per preparare anche le nocciole o le arachidi pralinate! Continuando la cottura, invece, otterrete delle squisite mandorle caramellate.

COME FARE LE MANDORLE PRALINATE

Mettete le mandorle in una padella antiaderente insieme allo zucchero, al cacao e all’acqua.

Cuocete a fiamma moderata facendo sciogliere lo zucchero.

Quando lo zucchero si sarà sciolto del tutto, iniziate a mescolare, in continuazione, con il cucchiaio di legno.

Lo zucchero inizierà prima a cristallizarsi.

Continuate a mescolare fino a che le mandorle non diventeranno lucide e inizieranno a staccarsi l'una dall’altra.

Mettete quindi le mandorle pralinate su una leccarda foderata con carta da forno. Lasciale raffreddare completamente.

Quindi saranno pronte per essere gustate.

Giallozafferano


Articolo letto: 381 volte
Categorie: , Cucina


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook